Scheda della costellazione Corona Boreale (Corona Borealis - CrB)

Corona Boreale

Immagine della costellazione Corona Boreale . Crediti FourmiLab / AstronomiAmo

Nome italiano Corona Boreale
Nome latino Corona Borealis
Abbreviazione CrB
Genitivo CrB
Visibilità stagionale (Italia) Primavera Estate
Emisfero Boreale
Limite Nord +40°
Limite Sud +26°
Limite Est 15h 15m
Limite Ovest 16h 25m
Estensione gradi quadrati 179

Vuoi vederla?

Visibilità attuale : A mezzo cielo all'orizzonte ONO
Altezza : 32,46° sull'orizzonte
Azimut : 284,3
Sorge alle : 20:35
Culmina alle : 04:30
Tramonta alle : 12:28

Conosciamo la costellazione

Il nome, la storia, il mito

Persiani e Arabi antichi chiamavano la costellazione della Corona Boreale il "Vassoio Derviscio", o "la ciotola dell'Elemosina", o per l'incompletezza del cerchio delle sue stelle, il "Vassoio rotto". 
Nota quindi fin dai tempi molto antichi - i riferimenti sono attestati già nell'Odissea-  la leggenda dalla quale viene preso il nome non è una sola ma tutte portano al personaggio di Arianna.
In base alla prima leggenda, Dioniso regalò una corona ad Arianna, opera di Efesto, per le nozze ma, alla morte della donna, il dio prese la corona stessa e la scaraventò in cielo.
Secondo un'altra leggenda, invece, Arianna (figlia del re Minosse) è l'eroina che aiutò Teseo a sconfiggere il Minotauro, Asterio, e ad uscire dal labirinto grazie al suo famoso filo. Per sdebitarsi, Teseo prese Arianna e la portò con sé sull'isola di Nasso, ma ce la abbandonò (da qui il modo di dire 'Piantare in asso') durante la notte. Arianna pianse talmente tanto che il dio Dionisio scese sull'isola e la sposò, donandole la corona come pegno di amore. 
E in un'altra interpretazione, la costellazione rappresenta il filo dorato dato da Arianna a Teseo per guidarlo attraverso il labirinto.
In realtà, una terza leggenda vede nell'asterismo una ciotola, piuttosto che un diadema di valore e proprio in virtù di questa storia Gemma, la stella più brillante, è anche nota come Alphecca, che vuol dire proprio ciotola.
Gli antichi greci e romani, invece, vedevano nella costellazione la corona di alloro offerta ad atleti e comandanti militari.

Osservazione

La costellazione è facilmente rintracciabile spostandosi verso Nord Est da Arturo, la stella alpha del Bifolco, di una ventina di gradi in direzione di Vega.
Le stelle della Corona, sono facilmente rintracciabili in base alla forma, visto che si dispongono a semi-cerchio. La costellazione, contrariamente ad altre, è quasi tutta racchiusa nell'asterismo principale, a parte una ventina di stelle superiori alla sesta grandezza.
La costellazione occupa 179 gradi quadrati di cielo e passa in meridiano alle ore 22 del 19 giugno.

I corpi celesti

La stella alpha della costellazione è Gemma (o Alphecca), con una magnitudine di 2,2. Si tratta di una stella doppia ma le eclissi che le loro orbite generano danno vita a variazioni di luminosità molto piccole e sicuramente non percepibili per l'occhio umano.
La beta è Nusakan, l'unica ad avere un nome proprio.
Altra stella caratteristica della costellazione è R, posta quasi al centro della Corona Boreale. Si tratta di una variabile molto particolare, visto che periodicamente la sua magnitudine si alza in maniera drastica.
Comportamento opposto è della stella T, posta vicino la stella epsilon, sul lato sinistro della corona: la sua magnitudine è solitamente alta ma a volte è soggetta ad esplosioni che la fanno abbassare.
Altri oggetti non sono presenti a livello di osservazione amatoriale, se si esclude - e non è neanche detto - un ammasso di galassie (Abell 2065) posto ad un miliardo di anni luce dal nostro Sistema Solare e con magnitudine 15.

Nomi Magnitudine Link
HR 5702; SAO 64630; HD 1364036,32
HR 5709; 1Omi CrB; SAO 83768; HD 1365125,51
HR 5727; 2Eta CrB; SAO 64673; HD 1371075,58
HR 5728; 2Eta CrB; HD 1371086,08
Nusakan.; HR 5747; 3Bet CrB; SAO 83831; HD 137909; FK5 5723,68
HR 5760; SAO 64736; HD 1383416,46
HR 5769; SAO 64754; HD 1385256,38
HR 5778; 4The CrB; SAO 64769; HD 138749; FK5 5764,14
ALPHEKKA; Alphecca; Alphacca; Gemma; Gnosia; The Jewel; Gnosia Stella Coronae; Ashtaroth.; HR 5793; 5Alp CrB; SAO 83893; HD 139006; FK5 5782,23
HR 5800; 6Mu CrB; SAO 64790; HD 1391535,11
HR 5808; SAO 64797; HD 1392846,42
HR 5813; SAO 64808; HD 1393896,52
HR 5827; SAO 64825; HD 139761; FK5 32386,11
HR 5833; 7Zet1CrB; SAO 64833; HD 1398916
HR 5834; 7Zet2CrB; SAO 64834; HD 1398925,07
HR 5849; 8Gam CrB; SAO 83958; HD 1404363,84
HR 5855; 9Pi CrB; SAO 64870; HD 140716; FK5 32495,56
HR 5877; SAO 64915; HD 1414566,44
HR 5880; SAO 84015; HD 1415275,85
HR 5889; 10Del CrB; SAO 84019; HD 141714; FK5 32524,63
HR 5901; 11Kap CrB; SAO 64948; HD 142091; FK5 14144,82
HR 5936; 12Lam CrB; SAO 64974; HD 142908; FK5 32595,45
HR 5947; 13Eps CrB; SAO 84098; HD 143107; FK5 5934,15
HR 5957; SAO 65001; HD 1434355,62
"Blaze Star."; HR 5958; SAO 84129; HD 1434542
HR 5968; 15Rho CrB; SAO 65024; HD 1437615,41
HR 5971; 14Iot CrB; SAO 84152; HD 143807; FK5 32644,99
HR 5983; SAO 65049; HD 1442085,83
HR 6018; 16Tau CrB; SAO 65108; HD 145328; FK5 14234,76
HR 6043; SAO 65129; HD 1458026,29
HR 6046; SAO 65132; HD 1458495,63
HR 6052; SAO 84247; HD 1459766,5
HR 6063; 17Sig CrB; SAO 65165; HD 1463615,64
HR 6064; 17Sig CrB; HD 1463626,66
HR 6068; SAO 84269; HD 1465376,14
HR 6074; 18Ups CrB; SAO 84281; HD 146738; FK5 32875,78
HR 6103; 19Xi CrB; SAO 65254; HD 147677; FK5 32944,85
HR 6107; 20Nu 1CrB; SAO 65257; HD 1477495,2
HR 6108; 21Nu 2CrB; SAO 65259; HD 1477675,39
23 Her in CrB.; HR 6110; SAO 65262; HD 147835; FK5 14286,4
Nomi Magnitudine Link
NGC 592415,000
NGC 5958; UGC 990913,000
NGC 5961; UGC 991814,000
NGC 5974; UGC 995214,000
NGC 6001; UGC 1003614,000
NGC 600217,000
NGC 6016; UGC 1009615,000
NGC 6038; UGC 1014914,000
NGC 606915,000
NGC 6076; UGC 1025315,000
NGC 6077; UGC 1025415,000
NGC 6085; UGC 1026914,000
NGC 6086; UGC 1027015,000
NGC 608915,000
NGC 609215,000
NGC 609615,000
NGC 609715,000
NGC 6102; UGC 1030015,000
NGC 6103; UGC 1030214,000
NGC 6104; UGC 1030914,000
NGC 610515,000
NGC 6107; UGC 1031114,000
NGC 610815,000
NGC 6109; UGC 1031615,000
NGC 611015,000
NGC 611215,000
NGC 611415,000
NGC 6116; UGC 1033615,000
NGC 611714,000
NGC 611915,000
NGC 6120; UGC 1034314,000
NGC 612215,000
NGC 6126; UGC 1035314,000
NGC 612914,000
NGC 613114,000
NGC 613714,000
NGC 6142; UGC 1036615,000
IC 113815,000
IC 116615,000
IC 120815,000
IC 453915,000
IC 454615,000
IC 454715,000
IC 4548-
IC 456815,000
IC 456915,000
IC 457015,000
IC 457215,000
IC 457416,000
IC 458015,000
IC 458115,000
IC 458215,000
IC 458715,000
IC 459016,000