Scheda della costellazione Colomba (Columba - Col)

Colomba

Immagine della costellazione Colomba . Crediti FourmiLab / AstronomiAmo

Nome italiano Colomba
Nome latino Columba
Abbreviazione Col
Genitivo Col
Visibilità stagionale (Italia) Autunno Inverno
Emisfero Australe
Limite Nord -27°
Limite Sud -49°
Limite Est 4h 20m
Limite Ovest 6h 40m
Estensione gradi quadrati 270

Vuoi vederla?

Visibilità attuale : Bassa all'orizzonte S
Altezza : 14,51° sull'orizzonte
Azimut : 166,6
Sorge alle : 16:44
Culmina alle : 20:33
Tramonta alle : 00:19

Conosciamo la costellazione

Il nome, la storia, il mito

La costellazione della Colomba sembra essere stata introdotta nel 1592 dall'astronomo e cosmografo olandese Petrus Plancius, nel suo emisfero celeste del 1592, con la denominazione Columba Nohae, ossia "la colomba di Noè". e fu inserita ufficialmente nel catalogo di Bayer nel 1603.
Anche se recente, la Colomba ha una storia mitologica da raccontare, se infatti forti sono i richiami alla colomba liberata da Noé all'indomani del termine dei 150 giorni del Diluvio Universale, che tornò con un rametto di ulivo nel becco, come prova della esistenza di una terra asciutta ed emersa quindi dalle copiose acque, il riferimento parallelo al volatile che fu incaricato dagli Argonauti (vedi costellazione Carena) di indicare un passaggio sicuro tra le Rocce Cozzanti (Simplegadi) è altrettanto fondato. 

Osservazione

La costellazione della Colomba culmina a mezzanotte a metà Dicembre, può essere trovata nel cielo nella stagione fredda, partendo da Sirio e scendendo verso Sud Ovest di circa venti gradi.

Dall'Italia è molto difficile, tuttavia, vedere questa costellazione che appare sempre davvero molto bassa all'orizzonte.

I corpi celesti

Le stelle principali della Colomba sono la alpha e la beta, con magnitudini rispettivamente pari a 2,6 e 3,1. Alpha, Phact (l' "anello della colomba") è una stella bianco-azzurra, mentre beta, Wasn (il "peso" o "scandaglio") è giallastra. Sono due stelle dette "portatrici di buone notizie".
Dal punto di vista dei corpi non stellari, invece, c'è molto poco da osservare se non un ammasso globulare, NGC 1851.

Nomi Magnitudine Link
HR 1680; SAO 195581; HD 333776,52
HR 1699; SAO 195639; HD 338726,57
HR 1715; SAO 195669; HD 341676,98
HR 1721; SAO 195683; HD 342665,76
HR 1730; SAO 195694; HD 344356,66
HR 1743; Omi Col; SAO 195721; HD 34642; FK5 1974,83
HR 1758; SAO 170311; HD 34868; FK5 1985,99
HR 1766; SAO 195763; HD 350466,34
HR 1772; SAO 195770; HD 351656,09
HR 1793; SAO 195807; HD 35515; FK5 24055,71
HR 1797; SAO 195809; HD 355286,82
HR 1827; SAO 217340; HD 36060; FK5 11495,87
HR 1835; SAO 195887; HD 361875,57
HR 1838; SAO 195898; HD 362556,75
HR 1862; Eps Col; SAO 195924; HD 36597; FK5 24133,87
HR 1877; SAO 195948; HD 368485,48
HR 1881; SAO 195952; HD 368745,78
HR 1888; SAO 170561; HD 369656,53
HR 1909; SAO 195986; HD 371925,78
HR 1915; SAO 170587; HD 372866,26
HR 1926; Nu 1Col; SAO 170601; HD 374306,16
HR 1935; Nu 2Col; SAO 170613; HD 374955,31
HR 1947; SAO 217450; HD 377175,82
Phaet; Phakt; Phact; Phad.; HR 1956; Alp Col; SAO 196059; HD 37795; FK5 2152,64
HR 1958; SAO 196061; HD 378115,45
HR 1966; SAO 196088; HD 380566,34
HR 1972; SAO 196096; HD 38138; FK5 24286,19
HR 1973; SAO 196098; HD 381705,29
HR 1981; SAO 196116; HD 38385; FK5 24306,25
HR 1996; Mu Col; SAO 196149; HD 386665,17
HR 2005; SAO 170836; HD 388046,22
HR 2009; SAO 196171; HD 388856,32
HR 2017; SAO 217543; HD 390406,61
Wezn; Wazn.; HR 2040; Bet Col; SAO 196240; HD 39425; FK5 2233,12
HR 2043; SAO 170945; HD 395436,45
HR 2053; SAO 196266; HD 397205,63
HR 2055; SAO 196274; HD 397526,7
HR 2056; Lam Col; SAO 196276; HD 397644,87
HR 2068; SAO 170993; HD 398916,36
HR 2069; SAO 217599; HD 399016,55
HR 2082; SAO 196309; HD 40091; FK5 24495,57
HR 2087; Xi Col; SAO 196316; HD 401764,97
HR 2092; Sig Col; SAO 196330; HD 40248; FK5 24545,5
HR 2098; SAO 196335; HD 403596,44
HR 2106; Gam Col; SAO 196352; HD 40494; FK5 11604,36
HR 2120; Eta Col; SAO 217650; HD 40808; FK5 2293,96
HR 2131; SAO 196413; HD 410475,55
HR 2149; SAO 196459; HD 41534; FK5 24645,65
HR 2160; SAO 196483; HD 417595,8
HR 2164; SAO 171231; HD 41843; FK5 11645,81
HR 2170; SAO 196503; HD 420545,83
HR 2171; Pi 1Col; SAO 217720; HD 420786,12
HR 2177; The Col; SAO 196514; HD 42167; FK5 24685,02
HR 2181; Pi 2Col; SAO 217730; HD 423035,5
HR 2203; SAO 217753; HD 426825,58
HR 2256; Kap Col; SAO 196643; HD 43785; FK5 2384,37
HR 2262; SAO 196646; HD 438476
HR 2263; SAO 196653; HD 438995,53
HR 2265; SAO 196659; HD 439405,87
HR 2279; SAO 196686; HD 443235,78
HR 2288; SAO 196707; HD 445065,53
HR 2296; Del Col; SAO 196735; HD 447623,85
HR 2316; SAO 196774; HD 451455,62
HR 2323; SAO 217910; HD 45306; FK5 24926,31
HR 2329; SAO 196805; HD 453836,25
HR 2353; SAO 196842; HD 456806,48
HR 2368; SAO 217951; HD 459836,32
HR 2388; SAO 196897; HD 463495,84
HR 2390; SAO 217986; HD 463656,2
HR 2393; SAO 196906; HD 46431; FK5 25016,34
HR 2399; SAO 196917; HD 465685,24
HR 2407; SAO 196930; HD 467276,44
HR 2411; SAO 196945; HD 468155,42
HR 2424; SAO 196978; HD 471445,59
HR 2431; SAO 196987; HD 472306,35
HR 2444; SAO 197011; HD 474636,04
HR 2445; SAO 218060; HD 474756,34
HR 2446; SAO 197014; HD 475005,71
Nomi Magnitudine Link
NGC 1792; ESO 305-610,200
NGC 1800; ESO 422-3012,600
NGC 1808; ESO 305-89,900
NGC 1811; ESO 422-3715,000
NGC 1812; ESO 422-3914,000
NGC 1827; ESO 362-6-
C73; NGC 1851; Dunlop 5087,300
NGC 1879; ESO 423-613,000
NGC 1891; ESO 362-20-
NGC 1963; ESO 363-SC5-
NGC 1989; ESO 423-21-
NGC 1992; ESO 423-2315,000
NGC 2049; ESO 424-1114,000
NGC 2061; ESO 363-**16-
NGC 2090; ESO 363-2312,000
NGC 2188; ESO 364-3711,800
NGC 2255; ESO 365-31-
IC 2122-
IC 2135-
IC 2136-
IC 2147-
IC 2150-
IC 2153-
IC 2155-
IC 2158; ESO 425- 7-