loading...

Calcoli in corso...

Scheda della stella THUBAN; Adib; Dragon's Tail. Former Pole Star, about 2700 B.C.

Dati di THUBAN; Adib; Dragon's Tail. Former Pole Star, about 2700 B.C.

Mappa celeste della stella THUBAN; Adib; Dragon's Tail. Former Pole Star, about 2700 B.C.. Crediti FourmiLab / AstronomiAmo

Designazioni THUBAN; Adib; Dragon's Tail. Former Pole Star, about 2700 B.C.;HR 5291;11Alp Dra;SAO 16273;HD 123299;FK5 521
Costellazione Dra
Posizione
Ascensione Retta J2000 14:04:23
Declinazione J2000 +64°22,55
Altezza
Azimut
Latitudine Galattica 50,96°
Longitudine Galattica 110,52°
Velocità Radiale Eliocentrica -13 km/s (dati orbitali disponibili)
Moto proprio (arcsec/anno) -0,055 AR ; 0,018 Decl
Parallasse 0,018 arcsec
Distanza 181,11 anni luce
Apparenza
Classe spettrale A0III High Si and Cr abundance. 51.420d, K 46.9k/s, V0 -13.0k/s, asini 30.7.
Velocità di rotazione 18 km/s
Magnitudine 3,65 (UBV Johnson System)
Magnitudine UB -
Magnitudine BV -
Variabilità Tipo: 6546 - Alpha CV?, 3.64 - 3.67V.

Informazioni sul corpo celeste

La stella Thuban. Credit: NASA/MIT/TESS
La stella Thuban. Credit: NASA/MIT/TESS

Thuban è una giante bianca. In realtà ha una compagna a noi invisibile che le orbita intorno in un periodo di 51.4 giorni. La distanza tra le due stelle è di soli 61 milioni di chilometri, pari alla metà della distanza tra Mercurio ed il Sole. A fine 2019 le osservazioni di TESS (Transiting Exoplanet Survey Satellite) hanno dimostrato come le due stelle diano vita a reciproche eclissi regolari. Si tratta di eclissi brevi, della durata di appena sei ore e per questo sono state scoperte soltanto nel 2019. Del resto la luminosità della stella è tale da saturare i sensori dei telescopi orbitanti precedenti come Kepler. Le eclissi non sono mai complete visto che noi osserviamo circa 3° sopra il piano orbitale delle stelle. La primaria è 4.3 volte più grande del Sole ed è più calda del 70%. La compagna minore è cinque volte più debole.

Si ritiene che la stella abbia subito una diminuzione drastica di luminosità, se è vero che Tycho Brahe la stimò di magnitudine 2. Fatto sta che oggi nel Drago ci sono ben quattro stelle più brillanti di Thuban, benché ne sia la stella alfa, tuttavia è importante perché un tempo (dal 3942 a.C. al 1793 a.C.) rappresentava la stella polare e nel futuro (20346 d.C.) tornerà a rappresentarla, grazie al movimento di precessione. Nel 2830 a.C. venne a trovarsi a soli 10' rispetto al Polo Nord Celeste e sembra che la piramide di Giza sia stata costruita in modo da avere una apertura tale che il raggio di Thuben andasse a illuminare ininterrottamente il sepolcro del faraone.

Rintracciabile nella coda del Drago, il suo nome deriva dall'arabo e vuol dire più o meno Testa del Serpente. Attualmente, si trova nella fase in cui la fusione dell'idrogeno è terminata ed è iniziata quella dell'elio.

Nel 2004 Thuban ha evidenziato piccole variazioni di luminosità, suggerendo agli astrofisici una sorta di pulsazione. Proprio da questo è nato l'interesse e l'utilizzo di TESS ha definitivamente classificato Thuban come binaria ad eclisse.

Sorge
Culmina
Tramonta
Altezza
Azimut

Visibilità di oggi

Visibilità nell'anno

Come si legge questa pagina

I riquadri in alto

I riquadri in alto fanno riferimento alla giornata di oggi e indicano quando la stella sorge, culmina e tramonta dietro l'orizzonte.

Il grafico a radar

Il radar indica in quale momento della giornata, oggi, la stella può essere osservata al meglio.

  • CAM: Crepuscolo Astronomico Mattutino
  • CNM: Crepuscolo Nautico Mattutino
  • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
  • A: Alba
  • T: Tramonto
  • CCS: Crepuscolo Civile Serale
  • CNS: Crepuscolo Nautico Serale
  • CAM: Crepuscolo Astronomico Serale

L'ottagono azzurro indica l'orizzonte ed è posizionato ad altezza 0 (si legge sull'asse verticale). Il giro completo va dal crepuscolo astronomico mattutino a quello serale, ripercorrendo l'intero arco delle 24 ore. L'altezza della stella è mostrata dall'area gialla. Se il giallo si trova all'interno dell'area dell'orizzonte, la stella non è ancora sorta. Il momento di migliore visibilità si verifica nel momento in cui il colore giallo esterno all'orizzonte è più ampio.
Ad esempio, le stelle la cui declinazione è troppo bassa rispetto al luogo di osservazione non vedranno mai l'area gialla oltrepassare l'orizzonte mentre le stelle circumpolari avranno un'area gialla estesa oltre l'orizzonte per tutto l'arco della giornata.
Più la stella sale sull'orizzonte e più l'area dell'orizzonte sarà ristretta visto che la scala graduata dovrà arrivare ad altezze sempre maggiori.

Il grafico a linee

Il grafico a linee indica le altezze della stella nei vari mesi dell'anno, calcolati in base al crepuscolo civile mattutino, a quello serale e a un orario notturno intermedio.

  • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
  • CCS: Crepuscolo Civile Serale
  • NOT: Notte

Cliccando sulla didascalia di una serie di dati è possibile eliminarla o ripristinarla per avere la situazione più chiara. La linea verde esprime quindi l'altezza della stella in piena notte nei vari mesi dell'anno, con la coseguenza che l'oggetto sarà visibile al meglio laddove la curva raggiunge punti più alti.
Attenzione ai gradi espressi sull'asse verticale: la stella potrebbe anche non sorgere pur presentando un punto più alto visto che la scala potrebbe presentare tutti valori negativi per le stelle che non sorgono alla nostra latitudine. Quindi occhio allo 0!

Calcolo effemeridi

Copyright © Associazione AstronomiAmo 2021 - Template Gentelella by Colorlib