loading...

Calcoli in corso...

Scheda della stella ALDEBARAN; Cor Tauri; Parilicium.

Dati di ALDEBARAN; Cor Tauri; Parilicium.

Mappa celeste della stella ALDEBARAN; Cor Tauri; Parilicium.. Crediti FourmiLab / AstronomiAmo

Designazioni ALDEBARAN; Cor Tauri; Parilicium.;HR 1457;87Alp Tau;SAO 94027;HD 29139;FK5 168
Costellazione Tau
Gruppo di appartenenza Hyades group.
Posizione
Ascensione Retta J2000 04:35:55
Declinazione J2000 +16°30,55
Altezza
Azimut
Latitudine Galattica -20,25°
Longitudine Galattica 180,97°
Velocità Radiale Eliocentrica 54 km/s (dati orbitali disponibili)
Moto proprio (arcsec/anno) 0,063 AR ; -0,19 Decl
Parallasse 0,048 arcsec
Distanza 67,92 anni luce
Apparenza
Classe spettrale K5+III IR emission envelope diam. 10". MgII emissions indicate a cooler shell surrounding the supergiant.
Raggio stellare Diam. Two determinations, 0.022" and 0.0237".
Velocità di rotazione 17 km/s
Magnitudine 0,85 (UBV Johnson System)
Magnitudine UB 1,9
Magnitudine BV 1,54
Variabilità Tipo: Alp Tau - Lb 0.75 - 0.95V. Var. H and K emission.
Sorgente infrarossa
Sistema stellare
  • Numero di componenti: 6 - AC
  • Differenza di magnitudini: 10
  • Separazione (arcsec): 121,7
  • Informazioni sul corpo celeste

    Stella Aldebaran. Credit Peter Christoforou
    Stella Aldebaran. Credit Peter Christoforou

    Aldebaran, "colui che segue", poiché segue le Pleiadi, o, più probabilmente, le Iadi, sorgendo proprio a ridosso del sorgere di questo ammasso, e tramontando subito dopo.

    E' la stella alpha della costellazione del Toro, posta proprio in mezzo all'ammasso aperto delle Iadi, riconoscibili dalla forma a triangolo del quale Aldebaran occupa uno degli angoli.
    Tuttavia, alpha Tauri non fa parte di questo ammasso, trovandosi invece molto più vicina.

    Era una delle quattro stelle 'reali' o "osservatori celesti" insieme a RegoloAntares e Fomalhaut dell'antica Mesopotamia. 
    Per trovarla, basta prolungare le tre stelle della Cintura di Orione da sinistra a destra: Aldebaran è la prima stella brillante che si incontra.

    Si tratta di una supergigante arancione.

    La magnitudine di Aldebaran oscilla tra 0,78 e 0,93, risultando quindi lievemente variabile.

    Ormai superata la fase di sequenza principale, Aldebaran sta attraversando la fase di fusione dell'elio in carbonio.

    Il suo diametro attuale è 38 volte quello del Sole (al posto del Sole, sfiorerebbe l'orbita di Mercurio), e nel 1997 fu annunciata la possibile presenza di un grande pianeta in orbita.

    Aldebaran ha una compagna, una nana rossa di tredicesima magnitudine e classe spettrale M2 posta a circa 31,4''. Una compagna difficilissima da vedere, a causa della luminosità della primaria e della sua intrinseca bassissima luminosità.

    Una caratteristica rilevante è la possibilità di Aldebaran di essere occultata dalla Luna, ed è raro per una stella così brillante. L'assenza di atmosfera lunare, inoltre, fa sì che la stella sia visibile proprio fino all'ultimo minuto.

    Il moto proprio di Aldebaran è di mezzo grado in ottomila anni.

    Sorge
    Culmina
    Tramonta
    Altezza
    Azimut

    Visibilità di oggi

    Visibilità nell'anno

    Come si legge questa pagina

    I riquadri in alto

    I riquadri in alto fanno riferimento alla giornata di oggi e indicano quando la stella sorge, culmina e tramonta dietro l'orizzonte.

    Il grafico a radar

    Il radar indica in quale momento della giornata, oggi, la stella può essere osservata al meglio.

    • CAM: Crepuscolo Astronomico Mattutino
    • CNM: Crepuscolo Nautico Mattutino
    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • A: Alba
    • T: Tramonto
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • CNS: Crepuscolo Nautico Serale
    • CAM: Crepuscolo Astronomico Serale

    L'ottagono azzurro indica l'orizzonte ed è posizionato ad altezza 0 (si legge sull'asse verticale). Il giro completo va dal crepuscolo astronomico mattutino a quello serale, ripercorrendo l'intero arco delle 24 ore. L'altezza della stella è mostrata dall'area gialla. Se il giallo si trova all'interno dell'area dell'orizzonte, la stella non è ancora sorta. Il momento di migliore visibilità si verifica nel momento in cui il colore giallo esterno all'orizzonte è più ampio.
    Ad esempio, le stelle la cui declinazione è troppo bassa rispetto al luogo di osservazione non vedranno mai l'area gialla oltrepassare l'orizzonte mentre le stelle circumpolari avranno un'area gialla estesa oltre l'orizzonte per tutto l'arco della giornata.
    Più la stella sale sull'orizzonte e più l'area dell'orizzonte sarà ristretta visto che la scala graduata dovrà arrivare ad altezze sempre maggiori.

    Il grafico a linee

    Il grafico a linee indica le altezze della stella nei vari mesi dell'anno, calcolati in base al crepuscolo civile mattutino, a quello serale e a un orario notturno intermedio.

    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • NOT: Notte

    Cliccando sulla didascalia di una serie di dati è possibile eliminarla o ripristinarla per avere la situazione più chiara. La linea verde esprime quindi l'altezza della stella in piena notte nei vari mesi dell'anno, con la coseguenza che l'oggetto sarà visibile al meglio laddove la curva raggiunge punti più alti.
    Attenzione ai gradi espressi sull'asse verticale: la stella potrebbe anche non sorgere pur presentando un punto più alto visto che la scala potrebbe presentare tutti valori negativi per le stelle che non sorgono alla nostra latitudine. Quindi occhio allo 0!

    Calcolo effemeridi

    Copyright © Associazione AstronomiAmo 2021 - Template Gentelella by Colorlib