loading...

Calcoli in corso...

Scheda di NGC 922

Dati di NGC 922

Mappa celeste di NGC 922. Crediti FourmiLab / Astronomiamo.

Designazioni NGC 922;ESO 478-28
Costellazione Fornax
Tipologia GALASSIA
Posizione
Ascensione Retta 02:25:00
Declinazione -24°47
Altezza
Azimut
Apparenza
Magnitudine 12,200
Descrizione Dreyer Size: 1.9 cF, pL, R, gpmbM
Decodifica Dreyer Dimensione: 1.9''Considerevolmente debole
  • Abbastanza luminosa
  • R
  • gradualmente abbastanza più brillante verso il centro
  • Informazioni sul corpo celeste

    NGC 922. Crediti ESA/NASA/HST
    NGC 922. Crediti ESA/NASA/HST

    NGC 922 è una galassia peculiare posta in direzione della Fornace a 142 milioni di anni luce da noi ed è una tra le galassie interagenti più note. Si caratterizza come una spirale barrata senza sistemi di anelli intorno alla barra e bracci a spirale molto aperti.

    La galassia ha subito una collisione decentrata ad alta velocità a opera di una galassia nana (S2) in un tempo risalente a circa 330 milioni di anni fa, il che ha dato vita al caratteristico anello a forma di C di emissione di idrogeno alfa. I resti della collisione sono testimoniati da uno stream di stelle che si estende proprio verso S2. Le onde di densità derivanti dalla collisione hanno creato strutture ad anello e strutture a raggi nonché una barra di formazione stellare decentrata.

    La massa stellare si stima in 5.47 miliardi di masse solari. La collisione ha portato alla formazione di nuovi ammassi stellari nell'anello e nella barra, con età media intorno ai 16 milioni di anni. Gli ammassi più antichi si trovano invece nella regione nucleare. Nel 2021 uno studio ha evidenziato come diverse regioni della galassia siano in possesso di una quantità di metalli molto differente a fronte di popolazioni stellari giovani della stessa età: questa scoperta ha consentito di creare un legame tra metalli e emissioni a raggi X, denotando come la luminosità di questa radiazione energetica da buchi neri o stelle di neutroni in accrescimento sia inversamente correlata alla metallicità della zona. Le regioni con metallicità inferiore hanno una maggiore luminosità in raggi X, un trend riscontrato anche in altre galassie (K Kouroumpatzakis et al, Metallicity and X-ray luminosity variations in NGC 922Monthly Notices of the Royal Astronomical Society - 2020).

    Sorge
    Culmina
    Tramonta
    Altezza
    Azimut

    Visibilità di oggi

    Visibilità nell'anno

    Come si legge questa pagina

    I riquadri in alto

    I riquadri in alto fanno riferimento alla giornata di oggi e indicano quando il DSO sorge, culmina e tramonta dietro l'orizzonte.

    Il grafico a radar

    Il radar indica in quale momento della giornata, oggi, il DSO può essere osservato al meglio.

    • CAM: Crepuscolo Astronomico Mattutino
    • CNM: Crepuscolo Nautico Mattutino
    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • A: Alba
    • T: Tramonto
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • CNS: Crepuscolo Nautico Serale
    • CAM: Crepuscolo Astronomico Serale

    L'ottagono azzurro indica l'orizzonte ed è posizionato ad altezza 0 (si legge sull'asse verticale). Il giro completo va dal crepuscolo astronomico mattutino a quello serale, ripercorrendo l'intero arco delle 24 ore. L'altezza del DSO è mostrata dall'area gialla. Se il giallo si trova all'interno dell'area dell'orizzonte, il DSO non è ancora sorto. Il momento di migliore visibilità si verifica nel momento in cui il colore giallo esterno all'orizzonte è più ampio.
    Ad esempio, i DSO la cui declinazione è troppo bassa rispetto al luogo di osservazione non vedranno mai l'area gialla oltrepassare l'orizzonte mentre oggetti circumpolari avranno un'area gialla estesa oltre l'orizzonte per tutto l'arco della giornata.
    Più il DSO sale sull'orizzonte e più l'area dell'orizzonte sarà ristretta visto che la scala graduata dovrà arrivare ad altezze sempre maggiori.

    Il grafico a linee

    Il grafico a linee indica le altezze del DSO nei vari mesi dell'anno, calcolati in base al crepuscolo civile mattutino, a quello serale e a un orario notturno intermedio.

    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • NOT: Notte

    Cliccando sulla didascalia di una serie di dati è possibile eliminarla o ripristinarla per avere la situazione più chiara. La linea verde esprime quindi l'altezza del DSO in piena notte nei vari mesi dell'anno, con la coseguenza che l'oggetto sarà visibile al meglio laddove la curva raggiunge punti più alti.
    Attenzione ai gradi espressi sull'asse verticale: la stella potrebbe anche non sorgere pur presentando un punto più alto visto che la scala potrebbe presentare tutti valori negativi per i DSO che non sorgono alla nostra latitudine. Quindi occhio allo 0!

    Calcolo effemeridi

    Copyright © Associazione AstronomiAmo 2021 - Template Gentelella by Colorlib