loading...

Calcoli in corso...

Scheda di C57

Dati di C57

Mappa celeste di C57. Crediti FourmiLab / Astronomiamo.

Designazioni C57;NGC 6822;IC 4895
Costellazione Sagittarius
Tipologia GALASSIA
Posizione
Ascensione Retta 19:45:00
Declinazione -14°48
Altezza
Azimut
Apparenza
Magnitudine 9,000
Descrizione Dreyer Size: 10.2 vF, vS, E, dif, = IC 4895
Decodifica Dreyer Dimensione: 10.2''Molto debole
  • Molto poco luminosa
  • Ellittica o ovale
  • diffusa/o
  • = IC 4895
  • Informazioni sul corpo celeste

    NGC 6822. Crediti ESO
    NGC 6822. Crediti ESO

    NGC 6822 è una galassia irregolare barrata scoperta da Edward Emerson Barnard nel 1881, parte del Gruppo Locale e molto simile alla Piccola Nube di Magellano. Studiata già da Edwin Hubble, al suo interno sono presenti una quindicina di stelle variabili (delle quali undici Cefeidi) e cinque nebulose diffuse. La galassia è ricca di gas e povera di metalli e, data la vicinanza, sembra un oggetto ideale per lo studio delle popolazioni stellari.

    Tramite il telescopio della NASA Spitzer gli astronomi, nel 2019, hanno condotto uno studio sugli oggetti giovani della galassia (YSO, Young Stellar Objects), in genere protostelle di pre-sequenza principale. Lo studio ha rinvenuto cinquecento nuovi candidati YSO in sette regioni di formazione stellare di NGC 6822. Gran parte dei candidati è dato da protostelle massivecon un guscio di accrescimento nelle prime fasi di formazione. Circa il 25% del campione ha una massa media superiore a 15 masse solari ma il grado di incertezza è ancora grande. In tutto, il tasso di formazione stellare è di 0.04 masse solari ogni anno, consistente con precedenti osservazioni (Olivia C. Jones, et al. The Young Stellar Population of the metal-poor galaxy NGC 6822, arXiv:1909.03884v1). 

    Immagine ottica e infrarossa di NGC 6822. Credit: Hirschauer et al., 2020.
    Immagine ottica e infrarossa di NGC 6822. Credit: Hirschauer et al., 2020.

    La combinazione di United Kingdom Infrared Telescope (UKIRT) e di Spitzer Space Telescope della NASA ha consentito di scavare nella galassia identificando circa tremila stelle candidate. Nonostante la scarsità di metalli, la galassia è decisamente attiva in formazione stellare e tra gli oggetti spiccano supergiganti rosse e stelle AGB pulsanti. Lo studio ha identificato 2902 stelle polverose e evolute, delle quali 1292 appaiono supergiganti rosse, 1050 AGB ricche di ossigeno e 560 AGB ricche di carbonio. In più, sono stati registrati 277 Young Stellar Objects (YSOs). Il tutto evidenzia una robusta popolazione AGB nella barra centrale, con una metallicità stellare globale consistente con i precedenti studi. L'alto numero di YSO evidenzia la presenza di una regione di formazione stellare molto massiva, chiamata Spitzer I: potrebbe trattarsi di un super ammasso stellare in fase di formazione (Dusty Stellar Birth and Death in the Metal-Poor Galaxy NGC 6822, arXiv)

    Sorge
    Culmina
    Tramonta
    Altezza
    Azimut

    Visibilità di oggi

    Visibilità nell'anno

    Come si legge questa pagina

    I riquadri in alto

    I riquadri in alto fanno riferimento alla giornata di oggi e indicano quando il DSO sorge, culmina e tramonta dietro l'orizzonte.

    Il grafico a radar

    Il radar indica in quale momento della giornata, oggi, il DSO può essere osservato al meglio.

    • CAM: Crepuscolo Astronomico Mattutino
    • CNM: Crepuscolo Nautico Mattutino
    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • A: Alba
    • T: Tramonto
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • CNS: Crepuscolo Nautico Serale
    • CAM: Crepuscolo Astronomico Serale

    L'ottagono azzurro indica l'orizzonte ed è posizionato ad altezza 0 (si legge sull'asse verticale). Il giro completo va dal crepuscolo astronomico mattutino a quello serale, ripercorrendo l'intero arco delle 24 ore. L'altezza del DSO è mostrata dall'area gialla. Se il giallo si trova all'interno dell'area dell'orizzonte, il DSO non è ancora sorto. Il momento di migliore visibilità si verifica nel momento in cui il colore giallo esterno all'orizzonte è più ampio.
    Ad esempio, i DSO la cui declinazione è troppo bassa rispetto al luogo di osservazione non vedranno mai l'area gialla oltrepassare l'orizzonte mentre oggetti circumpolari avranno un'area gialla estesa oltre l'orizzonte per tutto l'arco della giornata.
    Più il DSO sale sull'orizzonte e più l'area dell'orizzonte sarà ristretta visto che la scala graduata dovrà arrivare ad altezze sempre maggiori.

    Il grafico a linee

    Il grafico a linee indica le altezze del DSO nei vari mesi dell'anno, calcolati in base al crepuscolo civile mattutino, a quello serale e a un orario notturno intermedio.

    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • NOT: Notte

    Cliccando sulla didascalia di una serie di dati è possibile eliminarla o ripristinarla per avere la situazione più chiara. La linea verde esprime quindi l'altezza del DSO in piena notte nei vari mesi dell'anno, con la coseguenza che l'oggetto sarà visibile al meglio laddove la curva raggiunge punti più alti.
    Attenzione ai gradi espressi sull'asse verticale: la stella potrebbe anche non sorgere pur presentando un punto più alto visto che la scala potrebbe presentare tutti valori negativi per i DSO che non sorgono alla nostra latitudine. Quindi occhio allo 0!

    Calcolo effemeridi

    Copyright © Associazione AstronomiAmo 2022 - Template Gentelella by Colorlib