loading...

Calcoli in corso...

Scheda di NGC 6334

Dati di NGC 6334

Mappa celeste di NGC 6334. Crediti FourmiLab / Astronomiamo.

Designazioni NGC 6334;ESO 392-EN9
Costellazione Scorpius
Tipologia NEBULOSA
Posizione
Ascensione Retta 17:20:00
Declinazione -35°43
Altezza
Azimut
Apparenza
Magnitudine -
Descrizione Dreyer Size: 40. cF, vL, icE, vglbf, *8 inv
Decodifica Dreyer Dimensione: 40. ''Considerevolmente debole
  • Molto luminosa
  • Considerevolmente estesa Ellittica o ovale
  • molto gradualmente piccolo (o lungo) più brillante verso il lato che segue
  • Stella 8 inv
  • Informazioni sul corpo celeste

    Scoperta da John Herschel nel 1837, si tratta di una delle zona di formazione stellare più vicine.

    ngc6334
    Nebulosa Zampa di Gatto NGC6334

    NGC 6334 è meglio nota come Nebulosa Zampa di Gatto e deve il nomignolo alle strutture arrotondate che ricordano l'impronta di un felino. Si tratta di una regione di formazione stellare nella Galassia, nella costellazione dello Scorpione a una distanza stimata tra 4.200 e 5.500 anni luce.
    Incastonata nelle nubi verdi dell'immagine, la bolla rossa è la struttura dominante nell'immagine della camera IRAC di Spitzer. Dopo che il gas e la polvere nella nebulosa collassano a creare stelle, le stelle stesse possono a loro volta scaldare e pressurizzare il gas circostante causandone l'espansione e creando bolle. 
    L'area verde indica luoghi in cui la radiazione tra le stelle collide con gli idrocarburi policiclici aromatici (PHA) causando la fluorescenza. 
    In alcuni casi le bolle possono "bruciare", creando delle forme a U come quella particolarmente visibile nell'immagine in basso. 
    I filamenti scuri che tagliano in orizzontale l'immagine sono regioni di gas e polvere così dense da non lasciar passare la radiazione proveniente dalle zone retrostanti, regioni nelle quali potrebbe ancora essere in atto la formazione stellare. 
    L'ampiezza della Nebulosa è stimata tra 80 e 90 anni luce e si estende oltre il lato sinistro dell'immagine andando a intersecare una formazione simile chiamata NGC 6357, la Nebulosa Aragosta. 

    Pow's Cat. Crediti Spitzer/NASA/Caltech
    Pow's Cat. Crediti Spitzer/NASA/Caltech

    La regione è stata il target del nuovo ricevitore di Atacama Large Millimeter/Submillimeter Array (ALMA) a fine 2018, il giapponese Band 10. Precisamente è stata osservata la regione NGC 6334I, parte di NGC 6334, precedentemente già osservata da Herschel di ESO. Herschel misurò 65 diverse righe di emissione legate ad altrettante molecole ma ALMA ha portato il numero a 695, comprendendo metano, etano, metilamine e glicolaldeide, il più semplice zucchero già scoperto in altre parti dello spazio (B. A. McGuire et al. - "First Results of an ALMA Band 10 Spectral Line Survey of NGC 6334I: Detections of Glycolaldehyde (HC(O)CH2OH) and a New Compact Bipolar Outflow in HDO and CS" - Astrophysical Journal Letters (August 2018).

    Le righe ottenute da ALMA nella zona di NGC6334I. Crediti ALMA
    Le righe ottenute da ALMA nella zona di NGC6334I. Crediti ALMA

     

    Sorge
    Culmina
    Tramonta
    Altezza
    Azimut

    Visibilità di oggi

    Visibilità nell'anno

    Come si legge questa pagina

    I riquadri in alto

    I riquadri in alto fanno riferimento alla giornata di oggi e indicano quando il DSO sorge, culmina e tramonta dietro l'orizzonte.

    Il grafico a radar

    Il radar indica in quale momento della giornata, oggi, il DSO può essere osservato al meglio.

    • CAM: Crepuscolo Astronomico Mattutino
    • CNM: Crepuscolo Nautico Mattutino
    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • A: Alba
    • T: Tramonto
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • CNS: Crepuscolo Nautico Serale
    • CAM: Crepuscolo Astronomico Serale

    L'ottagono azzurro indica l'orizzonte ed è posizionato ad altezza 0 (si legge sull'asse verticale). Il giro completo va dal crepuscolo astronomico mattutino a quello serale, ripercorrendo l'intero arco delle 24 ore. L'altezza del DSO è mostrata dall'area gialla. Se il giallo si trova all'interno dell'area dell'orizzonte, il DSO non è ancora sorto. Il momento di migliore visibilità si verifica nel momento in cui il colore giallo esterno all'orizzonte è più ampio.
    Ad esempio, i DSO la cui declinazione è troppo bassa rispetto al luogo di osservazione non vedranno mai l'area gialla oltrepassare l'orizzonte mentre oggetti circumpolari avranno un'area gialla estesa oltre l'orizzonte per tutto l'arco della giornata.
    Più il DSO sale sull'orizzonte e più l'area dell'orizzonte sarà ristretta visto che la scala graduata dovrà arrivare ad altezze sempre maggiori.

    Il grafico a linee

    Il grafico a linee indica le altezze del DSO nei vari mesi dell'anno, calcolati in base al crepuscolo civile mattutino, a quello serale e a un orario notturno intermedio.

    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • NOT: Notte

    Cliccando sulla didascalia di una serie di dati è possibile eliminarla o ripristinarla per avere la situazione più chiara. La linea verde esprime quindi l'altezza del DSO in piena notte nei vari mesi dell'anno, con la coseguenza che l'oggetto sarà visibile al meglio laddove la curva raggiunge punti più alti.
    Attenzione ai gradi espressi sull'asse verticale: la stella potrebbe anche non sorgere pur presentando un punto più alto visto che la scala potrebbe presentare tutti valori negativi per i DSO che non sorgono alla nostra latitudine. Quindi occhio allo 0!

    Calcolo effemeridi

    Copyright © Associazione AstronomiAmo 2022 - Template Gentelella by Colorlib