loading...

Calcoli in corso...

Scheda di Messier 5 (M5)

Dati di Messier 5 (M5)

Mappa celeste di Messier 5 (M5). Crediti FourmiLab / Astronomiamo.

Designazioni Messier 5 (M5);NGC 5904
Costellazione Serpens
Tipologia AMMASSO GLOBULARE
Posizione
Ascensione Retta 15:19:00
Declinazione +02°05
Altezza
Azimut
Apparenza
Magnitudine 5,800
Descrizione Dreyer Size: 17.4 !!, glob. cl. , vB, L, eCM, , dist. 24.500yl
Decodifica Dreyer Dimensione: 17.4'' Molto interessante.
  • gradualmente piccolo (o lungo) ob. cl.
  • Molto brillante
  • Luminosa
  • estremamente compresso verso il centro
  • distanza . 24.500yl
  • Informazioni sul corpo celeste

    M 5 è un ammasso globulare di classe V nella costellazione del Serpente, nella testa del rettile in prossimità di 5 Ser, al confine con la Vergine. Per rintracciarlo occorre puntare la stella Unukalhai e spostarsi 8° ad ovest e 2°20' a sud.
    Scoperto da Gottfried Kirch nel 1702 e ri-scoperto da Messier nel 1764, la sua magnitudine lo pone tra gli oggetti appena visibili ad occhio nudo.
    Con uno strumento di 10 centimetri, appare parzialmente risolto in stelline mentre la risoluzione perfetta necessita di una apertura di almeno 30 centimetri.
    Si tratta di uno dei più begli ammassi globulari del cielo, formato da miriadi di punti brillanti che scintillano su uno sfondo soffuso di nebbia stellare, illuminata coma da luce lunare, che producono un contrasto impressionante con l'oscurità del cielo notturno. Per pochi beati istanti, mentre l'osservatore contempla questa scena, può avere un'idea di uno scorcio verosimile del paradiso, per dirla con le parole di Mary Proctor.
    L'ammasso dovrebbe essere molto vecchio, data la presenza di molte stelle rosse evolute. Si ritiene che la sua età possa essere di circa 13 miliardi di anni. Alla distanza di circa 24.500 anni luce ed una forma molto ellittica, ci appare di circa 17 primi d'arco di diametro che corrisponde a circa 130 anni luce, che lo rende uno degli ammassi globulari più grandi.
    Contiene più di 100.000 stelle ed almeno un centinaio sono di tipo RR Lyrae, con periodi intorno a 0,5 giorni.
    La sua posizione, soltanto 2? a Nord dell'equatore celeste, lo rende visibile ovunque sulla Terra. Si sta allontanando dalla Terra a circa 50 km/s.

    m5
    Ammasso Globulare M5
    ​​​​​​credit by Anne's Astronomy

     

    Sorge
    Culmina
    Tramonta
    Altezza
    Azimut

    Visibilità di oggi

    Visibilità nell'anno

    Come si legge questa pagina

    I riquadri in alto

    I riquadri in alto fanno riferimento alla giornata di oggi e indicano quando il DSO sorge, culmina e tramonta dietro l'orizzonte.

    Il grafico a radar

    Il radar indica in quale momento della giornata, oggi, il DSO può essere osservato al meglio.

    • CAM: Crepuscolo Astronomico Mattutino
    • CNM: Crepuscolo Nautico Mattutino
    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • A: Alba
    • T: Tramonto
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • CNS: Crepuscolo Nautico Serale
    • CAM: Crepuscolo Astronomico Serale

    L'ottagono azzurro indica l'orizzonte ed è posizionato ad altezza 0 (si legge sull'asse verticale). Il giro completo va dal crepuscolo astronomico mattutino a quello serale, ripercorrendo l'intero arco delle 24 ore. L'altezza del DSO è mostrata dall'area gialla. Se il giallo si trova all'interno dell'area dell'orizzonte, il DSO non è ancora sorto. Il momento di migliore visibilità si verifica nel momento in cui il colore giallo esterno all'orizzonte è più ampio.
    Ad esempio, i DSO la cui declinazione è troppo bassa rispetto al luogo di osservazione non vedranno mai l'area gialla oltrepassare l'orizzonte mentre oggetti circumpolari avranno un'area gialla estesa oltre l'orizzonte per tutto l'arco della giornata.
    Più il DSO sale sull'orizzonte e più l'area dell'orizzonte sarà ristretta visto che la scala graduata dovrà arrivare ad altezze sempre maggiori.

    Il grafico a linee

    Il grafico a linee indica le altezze del DSO nei vari mesi dell'anno, calcolati in base al crepuscolo civile mattutino, a quello serale e a un orario notturno intermedio.

    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • NOT: Notte

    Cliccando sulla didascalia di una serie di dati è possibile eliminarla o ripristinarla per avere la situazione più chiara. La linea verde esprime quindi l'altezza del DSO in piena notte nei vari mesi dell'anno, con la coseguenza che l'oggetto sarà visibile al meglio laddove la curva raggiunge punti più alti.
    Attenzione ai gradi espressi sull'asse verticale: la stella potrebbe anche non sorgere pur presentando un punto più alto visto che la scala potrebbe presentare tutti valori negativi per i DSO che non sorgono alla nostra latitudine. Quindi occhio allo 0!

    Calcolo effemeridi

    Copyright © Associazione AstronomiAmo 2022 - Template Gentelella by Colorlib