loading...

Calcoli in corso...

Scheda di LBN 350

Dati di LBN 350

Mappa celeste di LBN 350. Crediti FourmiLab / Astronomiamo.

Designazioni LBN 350;IC 5070
Costellazione Cygnus
Tipologia NEBULOSA
Posizione
Ascensione Retta 20:51:00
Declinazione +44°21
Altezza
Azimut
Apparenza
Magnitudine -
Descrizione Dreyer Size: 80. F, dif
Decodifica Dreyer Dimensione: 80. ''Debole
  • diffusa/o
  • Informazioni sul corpo celeste

    La nebulosa Pellicano IC 5070 

    IC 5070, meglio nota come Nebulosa Pellicano, è una nebulosa molto vicina prospetticamente alla Nebulosa Nord America, nel Cigno.

    Probabilmente le due nebulose fanno parte della stella nube e le loro forme complesse sono prodotte da una banda di polvere interstellare posta lungo la nostra linea visuale e che assorbe la luce degli oggetti. Scoperta da William Herschel nel 1792.
    Non è nota la distanza, e si presume che la stella in grado di ionizzare la nebulosa sia Deneb, come per la Nebulosa Nord America. In tal caso la distanza sarebbe di 1800 anni luce.  
    Altra fonte di ionizzazione della regione, indicata con W58 o DR27, è 2MASS J205551.25+43224.6, posta oltre la banda scura di LDN 935: si tratta di una stella giovane e azzurra di classe O5V.

    E' un ogetto fotografico semplice ma difficile da osservare se il cielo non è perfetto e se non si utilizza uno strumento di apertura abbastanza grande, dai 20 centimetri in su.

    Il Pellicano presenta, subito a sud, tre pezzetti differenziati. Il primo è la nebulosa IC 5068, visibile già con piccoli strumenti ma con filtri OIII e cieli molto trasparenti: è orientata da nord a sud con dimensioni di 30'x20' e due stelline di magnitudine 9 nelle vicinanze.
    Il secondo frammento del Pellicano è IC 5068B, posto a circa 40' dal Pellicano stesso. E' un oggetto molto debole in telescopi da 15 centimetri, allungato da NW a SE con dimensioni di 30'x15'.
    Il terzo e ultimo frammento è IC 5068C, poco definito e necessita di uno strumento di almeno 30 centimetri di diametro, filtro e oculare a lunga focale in modo da mantenere un campo abbastanza grande (ingrandimento ridotto).
     

    IC 5070 Emilio Zandarin
    Nebulosa IC 5070 tecnica Hubble Palette - Credit Emilio Zandarin
    Telescopio Newton 10" f /4.8 - Camera Atik 383L
    H-Alpha: 24x1200" - 15C bin 1x1 / OIII: 15x600" -10C bin 1x1 / SII: 15x600" -10C bin 1x1
    IC 5070 -b
    Un ingrandimento della parte centrale della nebulosa Pellicano IC 5070


     

    Sorge
    Culmina
    Tramonta
    Altezza
    Azimut

    Visibilità di oggi

    Visibilità nell'anno

    Come si legge questa pagina

    I riquadri in alto

    I riquadri in alto fanno riferimento alla giornata di oggi e indicano quando il DSO sorge, culmina e tramonta dietro l'orizzonte.

    Il grafico a radar

    Il radar indica in quale momento della giornata, oggi, il DSO può essere osservato al meglio.

    • CAM: Crepuscolo Astronomico Mattutino
    • CNM: Crepuscolo Nautico Mattutino
    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • A: Alba
    • T: Tramonto
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • CNS: Crepuscolo Nautico Serale
    • CAM: Crepuscolo Astronomico Serale

    L'ottagono azzurro indica l'orizzonte ed è posizionato ad altezza 0 (si legge sull'asse verticale). Il giro completo va dal crepuscolo astronomico mattutino a quello serale, ripercorrendo l'intero arco delle 24 ore. L'altezza del DSO è mostrata dall'area gialla. Se il giallo si trova all'interno dell'area dell'orizzonte, il DSO non è ancora sorto. Il momento di migliore visibilità si verifica nel momento in cui il colore giallo esterno all'orizzonte è più ampio.
    Ad esempio, i DSO la cui declinazione è troppo bassa rispetto al luogo di osservazione non vedranno mai l'area gialla oltrepassare l'orizzonte mentre oggetti circumpolari avranno un'area gialla estesa oltre l'orizzonte per tutto l'arco della giornata.
    Più il DSO sale sull'orizzonte e più l'area dell'orizzonte sarà ristretta visto che la scala graduata dovrà arrivare ad altezze sempre maggiori.

    Il grafico a linee

    Il grafico a linee indica le altezze del DSO nei vari mesi dell'anno, calcolati in base al crepuscolo civile mattutino, a quello serale e a un orario notturno intermedio.

    • CCM: Crepuscolo Civile Mattutino
    • CCS: Crepuscolo Civile Serale
    • NOT: Notte

    Cliccando sulla didascalia di una serie di dati è possibile eliminarla o ripristinarla per avere la situazione più chiara. La linea verde esprime quindi l'altezza del DSO in piena notte nei vari mesi dell'anno, con la coseguenza che l'oggetto sarà visibile al meglio laddove la curva raggiunge punti più alti.
    Attenzione ai gradi espressi sull'asse verticale: la stella potrebbe anche non sorgere pur presentando un punto più alto visto che la scala potrebbe presentare tutti valori negativi per i DSO che non sorgono alla nostra latitudine. Quindi occhio allo 0!

    Calcolo effemeridi

    Copyright © Associazione AstronomiAmo 2022 - Template Gentelella by Colorlib