La molecola di vapore acqueo di Europa
loading

Per la prima volta è stato possibile misurare direttamente la molecola di acqua sulla luna di Giove, seppure allo stato di vapore. Una conferma a quanto già ampiamente ipotizzato


Fonte L. Paganini et al. A measurement of water vapour amid a largely quiescent environment on Europa, Nature Astronomy (2019)


A sinistra Europa ripresa da 2.9 milioni di chilometri il 2 marzo 1979 dalla Voyager 1. Al centro il 9 Luglio 1979 dalla Voyager 2. A destra una visione della sonda Galileo a fine anni Novanta. Crediti NASA/JPL
A sinistra Europa ripresa da 2.9 milioni di chilometri il 2 marzo 1979 dalla Voyager 1. Al centro il 9 Luglio 1979 dalla Voyager 2.
A destra una visione della sonda Galileo a fine anni Novanta. Crediti NASA/JPL

Una conferma era già giunta nel 2016 ma ogni nuova conferma aggiunge sempre più certezza e così le prime impressioni delle sonde Voyager, negli anni Settanta, vengono avallate dagli ultimi dati: su Europa - luna di Giove - c'è vapore acqueo. La certezza già c'era dai dati radar ma per la prima volta è stata misurata direttamente la molecola di acqua da parte di un team del Goddard Space FLight Center della NASA attraverso il WM Keck Observatory delle Hawaii. 

La conferma diretta avalla la comprensione finora ipotizzata riguardo il funzionamento interno della luna di Giove, compreso l'oceano sotterraneo di acqua liquida. Manca ancora la prova diretta dell'acqua liquida, ma ora è giunta quella dell'acqua allo stato di vapore, misurata in una quantità sufficiente a riempire una piscina olimpionica in pochi minuti. Il vapore acqueo è risultato, tuttavia, soltanto durante una delle diciassette notti di osservazione tra il 2016 e il 2017 e la molecola è risultata presente nell'emisfero principale, quello rivolto nella direzione dell'orbita intorno a Giove.