EVA è totalmente donna
loading

Per la prima volta, una attività extraveicolare di sole donne viene svolta dalla NASA. Si chiamano Christina Koch e Jessica Meir.


Fonte NASA


Christina Koch a sinistra e Jessica Meir a destra.
Christina Koch a sinistra e Jessica Meir a destra, le due astronaute statunitensi protagoniste della prima EVA tutta al femminile

Si chiamano Christina Koch e Jessica Meir e sono le protagoniste della prima EVA (Extra-Vehicolar Activity) tutta al femminile, una pietra miliare per lo spazio preventivata per l'inizio del 2019 ma messa in atto soltanto a fine ottobre 2019 a causa della mancanza di tute adatte, una lacuna che ha fatto gridare da qualche parte anche al sessismo. 

La missione è stata dedicata alla sostituzione di un controllore di potenza della Stazione Spaziale Internazionale ed è avvenuta venerdì 18 ottobre 2019 alle ore 11.38 GMT. 

Fuori dalla Stazione Spaziale, le due astronaute sono state contattate anche dal Presidente degli USA Donald Trump, con parole di orgoglio ed encomio. Per la Koch si è trattato della quarta EVA mentre per la Meir c'è stato il battesimo. Entrambe fanno seguito, in ogni caso, a un passato fatto di donne nello spazio, un passato iniziato con Valentina Tereshkova nel 1963 e proseguito da Svetlana Savitskaya nel 1982. Meir è la quattordicesima donna che cammina nello spazio. 

Anche la prossima missione spaziale sulla Luna, Artemis, porterà molto probabilmente una donna sul suolo lunare.