Un nuovo ammasso aperto nella Galassia
loading

Si chiama Gaia 8 ed è centrato sulla stella Beta Lyrae, che dovrebbe esserne parte. La scoperta grazie ai dati della DR2 di Gaia.


Fonte U. Bastian. Gaia 8: Discovery of a star cluster containing beta Lyrae—and of a larger old (extinct) star formation complex surrounding it


Gaia 8
Gaia 8

Tramite i dati della Data Release 2 di Gaia (DR2), astronomi tedeschi hanno scoperto un nuovo ammasso aperto nella Via Lattea . Battezzato Gaia 8, consiste di cento stelle circa tra le quali la variabile Beta Lyrae

Il numero attuale di ammassi aperti galattici supera le mille unità ed espandere la lista fornisce importanti indicazioni per il miglioramento della comprensione della storia galattica.  L'ammasso dovrebbe appartenere a un complesso di stelle più antico, comprendente almeno altri due ammassi noti come Stephenson 1 e ASCC 100

Beta Lyrae, come detto, dovrebbe esser parte di Gaia 8: a dirlo è la perfetta centratura della stella all'interno dell'ammasso - che renderebbe beta l'astro più pesante della struttura - ma anche il moto proprio delle componenti. Beta Lyrae è già di per sé un oggetto interessante, rappresentando un sistema binario  quasi staccato con un trasferimento di massa in corso, e l'appartenenza all'ammasso potrebbe fornire ulteriori spunti di riflessione.