La Terra come campione
loading

Dieci anni di osservazioni effettuate con Scisat evidenziano per la prima volta lo spettro infrarosso della Terra durante il transito sul Sole, un campione per cercare Terre 2.0


Fonte Monthly Notices of the Royal Astronomical Society l’articolo “An empirical infrared transit spectrum of Earth: opacity windows and biosignatures” di Evelyn J. R et al


La Terra vista dalla ISS
La Terra vista dalla ISS

Dieci anni di osservazioni della Terra da parte del satellite Scisat (studiato per misurare la riduzione dell'ozono atmosferico) hanno consentito di elaborare quello che sarebbe lo spettro in infrarosso del nostro pianeta durante un transito sul Sole, visto da un pianeta distante.

Lo spettro mostra la presenza di ozono e metano, coppia visibile in presenza di una fonte organica per questi elementi (firma biologica). Questo è quanto alieni vedrebbero durante un transito terrestre, con la chiara evidenza di presenza di vita. Un simile spettro può essere quindi confrontato con quanto osservato all'esterno alla ricerca di un pianeta simile alla Terra.

Per ottenere spettri così chiari si attende però il James Webb Telescope, con tutti i suoi ritardi.