La mappa del Vuoto Locale
loading

Un nuovo lavoro di Brent Tully evidenzia dimensione e forma del Vuoto Locale, l'assenza di materia posta proprio di fianco alla nostra Via Lattea


Fonte Cosmicflows-3: Cosmography of the Local Void, The Astrophysical Journal (2019)


La struttura che circonda il Vuoto Locale. La Via Lattea è all'origine delle tre frecce. Crediti R. Tully
La struttura che circonda il Vuoto Locale. La Via Lattea è all'origine delle tre frecce. Crediti R. Tully

La struttura a grande scala dell'universo è fatta di enormi spazi vuoti e in un nuovo studio un team di astronomi guidato da Brent Tully ha applicato alcuni strumenti, provenienti da studi passati, per mappare la dimensione e la forma di un gigantesco vuoto "vicino" di casa, il Vuoto Locale che costeggia la Via Lattea .

Basandosi sul moto delle galassie è stata derivata la distribuzione di massa responsabile del moto stesso costruendo una mappa in tre dimensioni dell'Universo Locale. Oltre all'espansione dell'universo, infatti, il movimento delle galassie è legato a doppio filo ai giochi gravitazionali delle regioni circostanti e la conseguenza è che le galassie stesse si muovono verso le aree più dense, allontanandosi da quelle meno massive e quindi dai vuoti.

Già nel 1987 Tully e Fisher evidenziarono come la Via Lattea si trovi proprio sul bordo di un ampio vuoto, chiamato Local Void. Una presenza ormai ampiamente accettata ma ancora poco studiata visto che il vuoto si trova al di là del centro galattico, dove la polvere "il guardo esclude". 

Il nuovo lavoro di Tully ha misurato il moto di 18 mila galassie nel compendio Cosmicflows-3, costruendo una mappa cosmografica che evidenzia il confine tra la materia e la sua assenza. Già nel 2014 la stessa tecnica aveva portato a identificare l'estensione del Superammasso Locale, creando ciò che oggi chiamiamo Laniakea.

Il moto della Via Lattea e della Galassia di Andromeda, oltre a quello delle galassie minori, devia dall'espansione dell'universo di circa 600 km/s e metà di questo moto è generato localmente dalla combinazione della spinta inferta dall'Ammasso della Vergine e dal Local Void.