Un disco circumplanetario per Pds 70
loading

Le antenne di ALMA aggiungono dettagli su un addensamento di polvere che sembra coincidere con la posizione del pianeta più esterno del sistema di Pds 70. Si tratta del primo disco circumplanetario


Fonte Astrophysical Journal Letters - “Detection of continuum submillimeter emission associated with candidate protoplanets” - Andrea Isella et al.


Immagine di Pds70. Crediti ALMA/Isella
Immagine di Pds70. Crediti ALMA/Isella

All'interno del disco circumstellare che circonda la stella Pds 70, le antenne di ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) sono riuscite a osservare un addensamento di polvere che potrebbe rappresentare il primo disco circumplanetario osservato a oggi, disco dal quale potrebbero formarsi  delle lune.

La stella si trova a 370 anni luce da noi e possiede almeno due pianeti massivi di tipo gioviano. Il disco di polvere dovrebbe trovarsi intorno al pianeta più esterno, quello battezzato con la lettera c e distante 5.3 miliardi di chilometri dal centro orbitale. L'osservazione è stata portata avanti a onde radio , in infrarosso e nello spettro ottico. La massa si aggira tra 1 e 10 masse gioviane.

Dal canto suo, invece, il pianeta b - più interno  presenta una sorta di coda di polveri la cui natura è ancora da chiarire. La distanza del pianeta b è pari a quella di Urano dal Sole.