Un asteroide Atira per la camera ZFT
loading

Si tratta di 2019 LF6, l'asteroide con il periodo di rivoluzione più breve a oggi conosciuto: la sua orbita è totalmente interna e il suo anno dura appena 151 giorni


Fonte The International Astronomical Union Minor Planet Center listing for 2019 LF6


Crediti California Institute of Technology
Crediti California Institute of Technology

L'anno più corto per un asteroide è quello del nuovo corpo celeste 2019 LF6, roccia di circa un chilometro di diametro che chiude il giro intorno al Sole in appena 151 giorni, arrivando appena oltre Venere e tornando indietro fino a zone più interne di quella di Mercurio.

Asteroide 2019 LF6 catturato dalla ZTF il 10 giugno 2019. Crediti ZTF/Caltech
Asteroide 2019 LF6 catturato dalla ZTF il 10 giugno 2019.
Crediti ZTF/Caltech

Si tratta di un asteroide di tipo Atira, famiglia che conta appena venti corpi celesti e caratterizzata da orbite totalmente interne rispetto a quella terrestre.  

Al giorno d'oggi non è semplice trovare asteroidi superiori al chilometro di diametro visto che le ricerche a largo campo hanno scoperto quasi tutto ciò che c'era da scoprire in questo range di misura.

La scoperta è dovuta alla Zwicky Transient Facility (ZTF) presente al Palomar Observatory, camera che scandagli ail cielo ogni notte alla ricerca di oggetti transienti come esplosioni, flash e, appunto, asteroidi in movimento. Gli oggetti di tipo Atira, per la peculiare orbita interna, possono essere scoperti solo dopo il tramonto o a ridosso dell'alba e questo li rende molto rari tanto da dedicare una intera campagna chiamata Twilight. Prima di questo oggetto la survey aveva già scoperto 2019 AQ3 (oltre a altri cento NEO e 2000 asteroidi di Fascia Principale).

2019 LF6 è stato scoperto nelle immagini del 10 giugno.