Spike nella parte anteriore di radio burst
loading

Tramite l'analizzatore acustico-ottico ad alta risoluzione dello spettrografo Artemis-JLS è stato possibile rilevare strutture simili a spike all'interno di spettri dinamici di Tipo II


Fonte S. Armatas et al. Detection of spike-like structures near the front of type-II bursts, Astronomy & Astrophysics (2019)


Esempio di radio burst Type II registrato dallo spettrografo Artemis-JLS. Credditi Armatas et al
Esempio di radio burst Type II registrato dallo spettrografo Artemis-JLS. Credditi Armatas et al

I radio burst di Tipo II sono il risultato di elettroni energetici accelerati da uno shock. Questo tipo di burst appare negli spettri dinamici spostandosi lentamente dalle frequenze più alte a quelle più basse. Spesso si osserva una struttura armonica fondamentale che a volte evidenzia una divisione su ogni banda chiamata band split.

Le strutture fini sono emissioni di breve durata e larghezza di banda incorporate in tutti i tipi di burst radio e rappresentano uno strumento utile per la diagnostica dei parametri locali. La struttura fine più comune riportata nelle esplosioni di Tipo II appare a spina di pesce.

Tramite l'analizzatore acustico-ottico ad alta risoluzione dello spettrografo Artemis-JLS è stato possibile rilevare strutture simili a spike all'interno di spettri dinamici di Tipo II. Sono state identificate oltre cento raffiche di questa tipologia con quattro eventi registrati da Artemis tra 450 e 270 MHz. Sono state identificate 642 struttura a banda corta e stretta. Gli spike appaiono per lo più raggruppati o in catene che si spostano quasi parallelamente al fronte di Tipo II.

Durata media (96 ms) e larghezza di banda (1.7%) fanno degli spike di Tipo II una nuova classe di struttura fine con proprietà simili a quelle dei Tipi IV: probabilmente sono manifestazioni di piccoli eventi di riconnessione nella parte anteriore dello shock.