Spitzer scatta il ritratto familiare di Cefeo
loading

Un mosaico di immagini scava all'interno della formazione stellare nelle regioni nebulari del Cefeo. Un volo tra nuove stelle e ammassi, testimonianza dell'evoluzione stellare


Fonte Spitzer Caltech Site


Ritratto di famiglia stellare. Crediti Spitzer/NASA/Caletch
Ritratto di famiglia stellare. Crediti Spitzer/NASA/Caletch

Un ampio mosaico celeste ottenuto dallo Spitzer Space Telescope mostra ammassi multipli di stelle nate dagli stessi addensamenti di gas e polvere. Alcuni ammassi sono più antichi di altri, più evoluti, dando vita a una immagine che può essere definita un ritratto stellare.

Il verde e l'arancione che permeano l'immagine rappresentano una nebulosa distante, addensamento di gas e polvere. Si tratta di ciò che resta di una nube più grande scavata dalla radiazione delle stelle. La regione più brillante è illuminata dalle stelle massive, appartenenti all'ammasso che si estende al di sopra della zona bianca. Il bianco è la combinazione di quattro colori (blu, verde, arancio e rosso), rappresentanti ciascuno una diversa lunghezza di onda invisibile agli occhi umani. La polvere scaldata dalla radiazione stellare crea il rosso circostante.

A sinistra, un filamento scuro percorre orizzontalmente il colore verde. Al suo interno, i punti rossi e gialli rappresentano stelle appena nate. 

L'area è nota come Cepheus C ed è una densissima zona di concentrazione di gas e polvere in cui ha luogo la formazione stellare . La venatura scura sarà dispersa dai venti prodotti dalle stelle durante la crescita e l'evoluzione. L'evoluzione e la morte stellare creeranno una regione illuminata simile alla regione bianco-rossa nella nebulosa maggiore in alto a destra. 

La zona si trova nella costellazione del Cefeo, è lunga 6 anni luce.

Una seconda grande nebulosa si trova nel lato destro, con un ammasso stellare posto appena al di sopra. Si tratta di Cepheus B, posto a poche migliaia di anni luce da noi. Si tratta di un oggetto più antico del precedente.

Guardando più da vicino, è possibile notare una sorta di clessidra appena sotto Cepheus C: si tratta di V347 Ceph, una stella molto massiva nella quale i due coni scuri potrebbero essere l'ombra di un disco di materiale visto di taglio. La nebulosa più piccola a destra include due oggetti di notevole interesse: in alto a sinistra, una stella azzurra è circondata da un arco rosso di luce. Questa stella "in fuga" si muove nel gas molto velocemente, creando una onda d'urto (bow shock). Sempre nella seconda nebulosa, un piccolo ammasso di stelle neonate illumina la nube di gas e polvere che le ha viste nascere.

L'immagine di Spitzer con le zone in evidenza. Crediti NASA/Spitzer/Caltech
L'immagine di Spitzer con le zone in evidenza. Crediti NASA/Spitzer/Caltech