Un grano di polvere messaggero di una nova pre-Sistema Solare
loading

All'interno di una condrite carbonacea rinvenuta in Antartide un team di ricercatori trova un grano di polvere che probabilmente deriva dalla morte di una stella risalente a un'epoca antecedente alla


Fonte "Laboratory evidence for co-condensed oxugen-and carbon-rich meteoritic stardust from nova outbursts" - Nature Astronomy (2019)


Rappresentazione della nova all'origine della polvere osservata
Rappresentazione della nova all'origine della polvere osservata

All'interno di una condrite carbonacea rinvenuta in Antartide un team di ricercatori trova un grano di polvere che probabilmente deriva dalla morte di una stella risalente a un'epoca antecedente alla formazione del Sole.

Si tratta di materiale fondamentale per la nascita del nostro sistema planetario ma materiale simile difficilmente resta disponibile per essere studiato. Stavolta questo grano ci presenta, invece, le condizioni pre-formazione del Sistema Solare e indicazioni circa la stella che dovrebbe aver arricchito il nostro attuale sistema planetario. 

Battezzata LAP-149, questa polvere è un mix di grafite e silicio proveniente da una esplosione stellare di tipo nova . Questo frammento è sopravvissuto al viaggio nel mezzo interstellare muovendosi nella regione che di lì a breve sarebbe poi divenuta la nostra casa, il Sistema Solare, probabilmente incastonato in un meteorite . Grazie al sofisticato microscopio a ioni e elettroni al Lunar and Planetary Laboratory, un team di ricercatori ha analizzato questo grano fino a livello atomico molto ricco di un isotopo del carbonio chiamato 13C, indicazione della provenienza "aliena". Questo isotopo nei corpi del Sistema Solare varia tipicamente di un fattore di 50 mentre in LAP-149 la variazione vede un arricchimento superiore di 50 mila volte.

Sebbene la stella di origine non esista più, la composizione chimica e la struttura dela polvere identificata fornisce informazioni uniche sulle condizioni termodinamiche dell'ambiente stellare. Contrariamente a grani di polvere simili, LAP-149 è il primo composto di grafite contenente inclusioni di silicio e ossigeno, testimonianza di un processo mai visto sulla Terra, fatto di esplosione di nova e trasporto nell'ejecta dell'evento. Sfortunatamente il grano di polvere non è tanto grande da consentire una stima dell'età e, di conseguenza, capire come era fatta una zona della nostra Via Lattea prima dell'innescarsi della formazione del Sistema Solare.

Il meteorite che ha inglobato il grano di polvere è tra i più primitivi mai rinvenuti e dovrebbe essere simile a quanto presente sull'asteroide Bennu, target della missione OSIRIS-REx.