Dentro la cinematica del ponte che unisce due protostelle con ALMA
loading

Le antenne di ALMA sono state utilizzate per studiare moto e temperatura del gas esistente nel sistema binario di protostelle IRAS 16293. Un ponte di gas ma non solo.


Fonte M. H. D. van der Wiel et al. The ALMA-PILS survey: Gas dynamics in IRAS 16293−2422 and the connection between its two. Astrophysics of Galaxies


La dinamica del gas osservata da ALMA
La dinamica del gas osservata da ALMA

Tramite Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) è stato possibile indagare sulle dinamiche del gas in un sistema binario protostellare noto come IRAS 16293-2422.

Le protostelle sono oggetti singoli o binari molto importanti per gli astronomi al fine di studiare i meccanismi di formazione stellare. In alcuni sistemi binari di protostelle esiste un "ponte" di materiale chiaramente visibile che connette le componenti. Questo materiale rimanente potrebbe essere la chiave per la comprensione della formazione e dell'evoluzione stellare.

Questo ponte è visibile in IRAS 16293, un sistema protostellare distante 400 anni luce da noi in Ofiuco, le cui componenti distano tra loro 636 UA .

Un arco di polvere e gas che collega le sorgenti oltre a un già noto flusso in uscita dall'oggetto A del sistema: queste strutture rendono il sistema molto complesso, con righe di emissione spiegabili solo con la combinazione di molteplici componenti fisiche. Per ottenere maggiori informazioni è stato utilizzato ALMA: le osservazioni sono state condotte tra giugno 2014 e maggio 2015 e hanno evidenziato gas molecolare di CO, H2CO, HCN, CS, SiO e C2H utilizzato per misurare dinamiche, densità e temperature. Dai risultati gli astronomi hanno osservato un ponte cinematicamente in quiete, formato di gas e polvere, tra le componenti A e B del sistema, con una densità tra 40.000 e 30.000.000 cm-3. Il ponte dovrebbe essere il resto dei filamenti circumbinari che per frammentazione hanno poi formato le due protostelle.

Un ulteriore filamento sembra essere invece connessa alla sola componente B, visibile soltanto in C2H con una inclinazione di 15° dalla protostella.