Da HiPERCAM alla struttura delle subnane fredde
loading

Per la prima volta, grazie alle mille immagini al secondo ottenute dalla HiPERCAM, gli scienziati hanno ottenuto raggio e massa di una subnana fredda verificandone la struttura.


Fonte Accurate mass and radius determinations of a cool subdwarf in an eclipsing binary - Nature Astronomy (2019)


HiPERCAM installato sul GTC
HiPERCAM installato sul GTC

Per la prima volta gli scienziati sono stati in grado di provare una teoria "vecchia" di decenni sull'evoluzione stellare

 

All'University di Sheffield, tramite la camera ad alta velocità HiPERCAM in grado di cogliere più di mille immagini al secondo, è stato possibile misurare massa  e raggio di una stella subnana fredda per la prima volta. L'osservazione ha consentito di verificare il modello di struttura stellare comunemente utilizzato e fornire previsioni dettagliate circa la brillantezza, il colore e la futura evoluzione. Gli scienziati sanno che le stelle antiche hanno meno metalli di quelle più giovani ma gli effetti sulla struttura delle stelle sono rimasti sempre privi di test. Le stelle più antiche (subnane fredde) sono deboli e sono poche nei dintorni solari.

I dati ottenuti dalla camera, presi in cinque diversi colori simultaneamente,consente di studiare i resti delle stelle morte come nane bianche, stelle di neutroni e buchi neri.