Stelle che brillano di luce riflessa
loading

Astronomi della UNSW hanno mostrato come ciascuna stella di un sistema binario, oltre a irradiare, rifletta la luce della stella compagna,il che fornisce un nuovo modo per scoprire sistemi


Fonte Jeremy Bailey et al. Polarized reflected light from the Spica binary system, Nature Astronomy (2019)


Daniel Cotton, primo firmatario dell'articolo sui sistemi binari
Daniel Cotton, primo firmatario dell'articolo sui sistemi binari

Astronomi della UNSW hanno mostrato come ciascuna stella di un sistema binario , oltre a irradiare, rifletta la luce della stella compagna,il che fornisce un nuovo modo per scoprire sistemi di questo tipo.

Le stelle brillano di luce propria ma al tempo stesso vengono "colpite" dalla radiazione di altri corpi celesti: riflettono questa luce? Si tratta di un campo di studi poco battuto ma un nuovo articolo su Nature Astronomy "fa luce" sul tema, rivelando come in effetti anche le stelle riflettano la luce incidente.

La riflessione stellare è più significativa in un sistema binario stretto, dove le due compagne sono in orbita vicina. Si tratta di sistemi binari comuni visto che molte delle stelle che vediamo nel cielo hanno una compagna. In particolare è stato studiato il caso di Alpha Virginis, composta da due stelle calde con periodo di soli quattro giorni: la luce della stella è polarizzata in un modo che varia durante l'orbita. Normalmente, la luce di una stella non è polarizzata il che vuol dire che vibra su più piani. Quando la luce di una stella riflette quella della compagna, invece, si polarizza, vibrando su un singolo piano. I modelli hanno mostrato come le stelle siano attualmente poco riflettenti la luce altrui. Il Sole ad esempio riflette meno dello 0.1% della luce incidente, ma le stelle più calde come Spica possono arrivare a qualche unità percentuale. Di più, ma sempre poco.

La scoperta è importante poiché consentirà agli astronomi di misurare le proprietà stellari che non possono essere misurate facilmente per singole stelle. Un modo nuovo per scoprire sistemi binari indistinguibili in altro modo.

Il team sta ora testando il metodo su altri sistemi binari, soprattutto su sistemi ancora più caldi.