Un quasar attenuato a bassa frequenza
loading

Il Lofar, array di radio telescopi a bassa frequenza, nota una anomalia nell'emissione radio dal getto del quasar 4C 19.44, un fenomeno finora mai legato ai quasar


Fonte The Astrophysical Journal - “LOFAR Observations of 4C+19.44: On the Discovery of Low-frequency Spectral Curvature in Relativistic Jet Knots” - D. E. Harris et al.


Il getto del quasar 4C 19.44. Crediti: Nasa/Hst/Lpfar; Courtesy of J. DePasquale
Il getto del quasar 4C 19.44. Crediti: Nasa/Hst/Lpfar; Courtesy of J. DePasquale

Le osservazioni del quasar 4C-19.44 effettuate a bassa frequenza radio (da 230 MHz a 10 MHz) tramite il Low Frequency Array (LOFAR) hanno evidenziato una anomalia nel segnale, molto più debole rispetto alle attese.

Per precisione, l'anomalia si registra nel getto emesso dal quasar e si concretizza in una attenuazione alle basse frequenze tale da suggerire una minore energia a disposizione dell'accelerazione delle particelle.

Finora un tale comportamento era stato registrato in sorgenti la cui natura, comunque, non era mai stata finora quella di quasar.