Un giovane sistema solare per ALMA
loading

Osservazioni di ALMA svelano la formazione planetaria intorno alla giovane stella DM Tauri, distante meno di 500 anni luce. Il suo disco presenta due solchi molto evidenti


Fonte Tomoyuki Kudo et al, A Spatially Resolved au-scale Inner Disk around DM Tau, The Astrophysical Journal (2018)


Il disco di DM Tau. Credit: ALMA (ESO/NAOJ/NRAO), Kudo et al.
Il disco di DM Tau. Credit: ALMA (ESO/NAOJ/NRAO), Kudo et al.

Intorno alla giovane stella DM Tau, nella costellazione del Toro, si stanno formando nuovi pianeti: due anelli di polvere intorno all'astro, a distanze equiparabili a quelle della Fascia Principale degli Asteroidi e di Nettuno, portano a pensare proprio al processo di formazione planetaria. La stella è stata osservata, al solito, da Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), si trova a 470 anni luce di distanza, ha una massa pari a mezza massa solare e una età da 3 a 5 milioni di anni.

Precedenti osservazioni hanno portato a due distinti modelli per il disco di DM Tau, ciascuno indicante una certa distanza per i solchi presenti nel disco. In realtà i solchi sono effettivamente due quindi entrambi i modelli erano corretti. L'anello più esterno presenta una macchia brillante che indica una concentrazione maggiore di polvere, possibile zona per la formazione di un pianeta simile ai nostri giganti ghiacciati.

Lo studio di sistemi planetari simili è fondamentale per osservare, indirettamente, le prime fasi del nostro Sistema Solare ormai vecchio di 4.6 miliardi di anni.