La fusione multimessenger potrebbe aver prodotto un getto
loading

Le due stelle di neutroni che hanno dato vita alla fusione del secolo, in grado di generare un segnale multimessenger, potrebbero aver generato un getto relativistico osservato dalle antenne del VLBI


Fonte Science - "Compact radio emission indicates a structured jet was produced by a binary neutron star merger" - G. Ghirlanda et al


Rappresentazione del getto sviluppato dalla kilonova. Crediti Ghirlandi et al.
Rappresentazione del getto sviluppato dalla kilonova. Crediti Ghirlandi et al.

La fusione delle due stelle di neutroni che ha portato all'avvio della astronomia multimessenger, con il primo segnale osservato sia dal punto di vista elettromagnetico sia dal punto di vista gravitazionale, continua a far parlare di sé. 
In attesa dei nuovi run degli interferometri Virgo e LIGO, infatti, l'unione dei dati di trentatré radiotelescopi dislocati in cinque continenti nell'ambito del Very Long Baseline Interferometry (VLBI) ha portato a individuare quel che a tutti gli effetti sembra un getto di materia ed energia di velocità relativistica rilasciato dalla fusione. Un getto che quindi sarebbe riuscito a perforare la coltre di elementi pesanti rilasciati dalle due stelle di neutroni dando vita a un segnale più piccolo rispetto al caso in cui, non riuscendo a perforare il materiale, si sarebbe creata una esplosione sferica delle dimensioni, maggiori, del guscio. Dimensioni che nel caso dell'esplosione sferica si sarebbero concretizzate in una sfera di un milionesimo di grado e che nel caso di getto sono risultate ancora minori. C'è da dire che non si ha evidenza diretta dell'esistenza effettiva del getto ma un segnale compatibile con la simulazione che, tra tante, prevede la presenza di un getto.