Opportunity alla fine del viaggio
loading

Termina una delle più fortunate missioni NASA: il rover Opportunity abdica dopo 15 anni e 45 chilometri percorsi sulla terra rossa. La NASA chiude la missione dopo diversi tentativi di contatto.


Fonte NASA


L'ombra di Opportunity. Crediti NASA
L'ombra di Opportunity. Crediti NASA

Dopo quindici anni di operatività, contro i miseri e decisamente limitati tre mesi preventivati dalla NASA a inizio missione, il rover Opportunity è stato dichiarato dismesso dalla NASA.

Termina così una delle missioni di maggior successo, in grado di fornire molte informazioni su Marte di oggi e Marte di un tempo prima di rimanere succube di una tempesta globale di sabbia dalla quale Opportunity non si è più ripreso.

Numerosi tentativi di contatto sono andati persi, compresa una sequenza finale di recovery. La NASA è stata costretta a dichiarare terminata l'avventura dell' "amato Opportunity".

Dopo l'arrivo su Marte nel 2004, Opportunity è durato otto anni più del gemello Spirit mettendo il record di distanza percorsa su un pianeta alieno con 45 chilometri. L'ultima immagine completa giunta dal piccolo rover risale a un lavoro di 29 giorni, un panorama a 360° ottenuto dalla Perseverance Valley sul bordo interno del cratere Endurance. 

L'ultimo lavoro completo di Opportunity: panorama della Perseverance Valley. Crediti NASA
L'ultimo lavoro completo di Opportunity: panorama della Perseverance Valley. L'immagine è stata ottenuta dal 13 maggio al 10 giugno 2018. Crediti NASA

Nella parte destra dell'immagine è visibile il bordo del cratere Endeavour mentre a sinistra le tracce di Opportunity indicano la discesa effettuata. All'estrema destra e sinistra è visibile la parte bassa di Endeavour.

Di seguito, l'ultimo messaggio ricevuto dal rover della NASA, incompleto.

L'ultimo messaggio, parziale, di Opportunity. Crediti NASA/Catech
L'ultimo messaggio, parziale, di Opportunity. Crediti NASA/Catech