Da supergigante a stella solare
loading

La stella HD 179821 sembra più vicina di quanto ritenuto finora il che costringe a riconsiderare la magnitudine assoluta e quindi la dimensione: non più supergigante ma probabilmente una stella solare


Fonte M. Parthasarathy - "The puzzling high velocity G5 supergiant star HD 179821: new insight from Gaia DR2" - arXiv


La stella HD 179821.
La stella HD 179821.

La stella HD 179821, una post AGB , si scopre molto meno massiva di quanto ritenuto finora, secondo i nuovi dati forniti dal satellite Gaia di ESA. Non più una supergigante ma semplicemente una stella di tipo solare. 

La stella è stata scoperta circa un secolo fa nella costellazione dell'Aquila, circondata da un guscio di polvere abbastanza separato. Attualmente l'astro è classificato come post-Asymptotic Giant Branch (AGB), una supergigante con classe spettrale G5 Ia, ma diverse osservazioni spettroscopiche hanno portato alla conclusione per la quale la distanza della stella è decisamente controversa, con stime che già andavano da 12.700 a 19.500 anni luce. Sembrerebbe poco ma gli effetti sulla massa sono rilevanti.

Secondo la DR2 di Gaia la parallasse è stata misurata in 0.31 mas, con una distanza corrispondente a circa 9.600 anni luce e con una posizione di 850 anni luce al di sotto del piano galattico.

Magnitudine assoluta e luminosità bolometrica sono state stimate in 57 e 4.3 rispettivamente e l'insieme dei dati sembra escludere la possibilità che possa trattarsi di una supergigante con massa tra 19 e 30 masse solari, come pensato in precedenza. 

HD 179821 sarebbe quindi una stella post-AGB di massa nell'ordine delle 0.8 masse solari, con temperatura effettiva di 5660 K e con una velocità radiale di 81.8 km/s. L'evoluzione è ancora in discussione tra una AGB di massa intermedia oppure una stella posta al limite basso di una super-AGB. La stella progenitrice aveva probabilmente una massa di partenza di circa quattro masse solari.