Il getto Herbig Haro extragalattico di MUSE
loading

Lo spettrografo installato al VLT evidenzia il primo getto di Herbig Haro in luce visibile al di fuori della nostra galassia, nella regione di formazione stellare della LMC


Fonte "An optical parsec-scale jet from a massive young star in the Large Magellanic Cloud” - Nature - A.F. McLeod et al.


Bolle di stelle. Crediti ESO
Bolle di stelle. Crediti ESO

L'immagine di MUSE (Multi Unit Spectroscopic Explorer), installato sul Very Large Telescope (VLT), riguarda una regione della Grande Nube di Magellano caratterizzata da un basso livello di polvere in grado di di evidenziare fini dettagli in luce visibile. 

La regione è nota come LHA 120-N180B ed è una regione HII nella quale si stanno formando nuove stelle. Proprio le stelle giovani determinano la ionizzazione del gas circostante e N180B si caratterizza per una grande bolla di idrogeno ionizzato circondata da quattro bolle minori. 

Una delle stelle nascenti, con massa di circa 12 masse solari, mostra un getto Herbig Haro (HH 1177) ed è la prima volta che un oggetto simile viene mostrato in luce visibile al di fuori della Via Lattea . Misura 33 anni luce, tra i più lunghi mai misurati, ed è altamente collimato. 

Il getto HH1177 ripreso dal VLT. Crediti ESO
Il getto HH1177 ripreso dal VLT. Crediti ESO