La galassia nascosta dietro un ammasso
loading

Nella profonda immagine di NGC 6752 ottenuta da Hubble Space Telescope, un addensamento di stelle che rappresenta la più isolata galassia nana a oggi scoperta. Un fossile molto antico dell'universo.


Fonte Monthly Notices of the Royal Astronomical Society Letters - “The HST Large Programme on NGC 6752. I. Serendipitous discovery of a dwarf Galaxy in background” - L. R. Bedin et al.


La galassia Bedin 1 nascosta dietro l'ammasso stellare NGC 6752
La galassia Bedin I nascosta dietro l'ammasso NGC 6752

Attraverso l'analisi delle immagini di Hubble Space Telescope relative a un ammasso stellare noto come NGC 6752 è emersa la presenza di una galassia finora rimasta nascosta nel bagliore delle stelle dell'ammasso stesso. 

Lo studio, in realtà, voleva soltanto studiare le nane bianche presenti in NGC 6752 ma ciò che è apparso è stato un addensamento particolare di stelle deboli e molto antiche, con età paragonabile a quella dell'universo stesso. Questo addensamento di stelle rappresenta una galassia nana, battezzata Bedin 1 e rappresentante a oggi la galassia nana più isolata mai scoperta, distante 30 milioni di anni luce da noi e ben 2 milioni di anni luce dalla galassia più vicina, NGC 6744

Si tratta quindi di un vero e proprio fossile dell'universo e la scoperta è dovuta alla grande profondità raggiunta da Hubble visto che molte stelle arrivano a [V]magnitudine[/V[ 30. Le dimensioni della galassia sono molto ridotte, con circa 3000 anni luce di estensione massima, la forma è allungata e la luminosità è circa un millesimo di quella della [V]Via Lattea[/V]. L'età è stimata in 13 miliardi di anni.