Stelle AGB con eccedenza di ferro
loading

I dati di Spitzer Space Telescope consentono di rinvenire una popolazione di stelle nella Grande Nube di Magellano con una insolita composizione chimica esterna


Fonte "Discovery of stars surrounded by iron dust in the LMC" - Ester Marini et al. - The Astophysical Journal Letters


Lo spettro delle stelle AGB in involucro di ferro
Lo spettro delle stelle AGB in involucro di ferro

Particolari stelle sono state osservate all'interno della Grande Nube di Magellano: si tratta di astri poveri di ferro negli strati interni  ma particolarmente ricchi in superficie, laddove in genere - per stelle simili - sono i silicati a dominare. 
Si tratta di stelle di tipo AGB (Asymptotic Giant Branch), fase durante la quale molta massa viene allontanata dal potente vento stellare con generazione di una grande quantità di polvere che viene dispersa nello spazio circostante andando a concorrere all'arricchimento del mezzo interstellare in vista della formazione di nuove generazioni di stelle e pianeti.

E' tramite i dati di Spitzer Space Telescope della NASA che un team di ricercatori ha evidenziato marcate righe di ferro solido nelle zone esterne provenire da stelle con masse pari o superiori a cinque masse solari e con basso contenuto di metalli. L'età di queste stelle si aggira intorno ai 100 milioni di anni. L'assenza di silicati si spiega bene proprio con la bassa presenza di metalli nel nucleo: le reazioni interne sono talmente efficienti da bruciare gran parte del magnesio e dell'ossigeno superficial, eliminando quindi gli elementi che dovrebbero formare polvere e silicati in particolare. 
Ulteriori dettagli si avranno con il sospirato rilascio di James Webb Telescope, ma il lavoro è importante per comprendere il contributo delle stelle AGB al processo di arricchimento e quindi di evoluzione galattica.