Tre candidate al ruolo di Luminous Blue Variables
loading

Astronomi russi scovano variazioni fotometriche e spettroscopiche in tre luminose stelle nella galassia M 97 (NGC 4736) nei Cani da Caccia


Fonte Y. Solovyeva et al. New Luminous Blue Variable Candidates in NGC 4736


Immagine delle candidate BLV.
Immagine delle candidate BLV.  Crediti Y. Solovyeva et al.

Astronomi russi hanno identificato all'interno della galassia NGC 4736 tre nuove candidate variabili luminose blu (LBV - Luminous Blue Variables), delle quali soltanto una è stata già confermata. 
Le LBV sono stelle instabili e rare, stelle massive e evolute fin quasi alla fine del proprio ciclo di vita. Le eruzioni danno vita a evidenti variazioni fotometriche e spettroscopiche. 

A oggi si conoscono soltanto una quarantina di oggetti simili nella Via Lattea e nel Gruppo Locale intero, con il paradosso dato dal fatto che appare più semplice scoprirle in galassie vicine che non nella nostra dove l'estinzione tende a nasconderle. 

Un team di astronomi ha cercato la presenza di emissioni h-alpha nei punti azzurri della galassia NGC 4736 (M 94) nei Cani da Caccia, distante 1.3 milioni di anni luce e caratterizzata da formazione stellare spinta. Le candidate vengono dal confronto con i dati di archivio di Hubble Space Telescope e con gli spettri catturati da osservatori terrestri, il che ha portato alla conferma di variazioni foto e spetttroscopiche tipiche delle altre LBV conosciute. 

La candidata NGC 4736_1 ha magnitudine assoluta -10.2 e mostra variazioni di luminosità molto consistenti che la rendono certamente una LBV. Per le altre due occorrono ulteriori indagini di conferma.