Un resto di nova ricorrente in M31
loading

Per la prima volta viene osservato unn gigantesco resto di nova in una galassia diversa dalla nostra


Fonte M. J. Darnley et al, A recurrent nova super-remnant in the Andromeda galaxy, Nature (2019)


Evidenza della nova in M31. Crediti Darnley et al.
Evidenza della nova in M31. Crediti Darnley et al.

Le tracce di ripetute esplosioni superficiali su una nana bianca sono state osservate all'interno della Galassia di Andromeda: il resto delle esplosioni misura 400 anni luce di lunghezza. 
Esplosioni di questo tipo sono dette "novae" e si verificano quando una nana bianca può strappar materiale a una compagna dello stesso sistema binario fino al raggiungimento della temperatura adatta a innescare una esplosione termonuclerare capace di aumentare la luminosità stellare di un milione di volte e di spingere la nana fino a 10 mila chilometri al secondo. 

Oggetto di esame è stata la nova M31N 2008-12 in M31 tramite Hubbe Space Telescope e a riprese spettroscopiche da Terra. E' la prima volta che un resto così esteso viene associato a una nova, una nova che inoltre presenta le esplosioni più frequenti tra gli oggetti simili noti: una ogni anno contro una media di una ogni dieci anni. La frequenza è dedotta dalla dimensione del resto di nova, del tutto assimilabile a quello delle principali supernovae.