La solitudine di M94
loading

Osservazioni molto profonde centrate sulla galassia M 94, simile alla nostra, mostrano la presenza di due sole galassie satellite


Fonte Adam Smercina et al. A Lonely Giant: The Sparse Satellite Population of M94 Challenges Galaxy Formation, The Astrophysical Journal (2018)


Galassia
Galassia

In base alla fisica che lega le galassie satelliti della Via Lattea gli astronomi azzardano previsioni sul numero di galassie satelliti che devono esser presenti intorno ad altre galassie simili alla nostra.

Le previsioni appaiono del tutto errate per la galassia  M 94, molto simile alla Via Lattea per dimensioni: le aspettative parlavano di una decina di satelliti, come avviene per noi, ma i risultati parlano di due soli satelliti caratterizzati, inoltre, da un numero di stelle decisamente basso. 
Il risultato ha implicazioni sulla attuale comprensione della modalità di formazione delle galassie, assegnata largamente agli aloni di materia oscura . Questi aloni che circondano le galassie hanno una forza gravitazionale immensa e possono di conseguenza acquisire gas dalle zone adiacenti.

Le galassie maggiori come la Via Lattea si formano in aloni di massa paragonabile ma le galassie minori, che si formano in sub-aloni, non sembrano dipendere così tanto dalla materia oscura. La loro crescita è modulata dal tasso di produzione di stelle di grande massa : se, ad esempio, la galassia satellite in formazione dà vita a tante stelle di grande massa in un colpo solo, le eventuali esplosioni di supernova innescano un feedback negativo che espelle materiale e arresta la crescita. I dubbi riguardano il limite dimensionale tra alone e sub-alone e M94 di certo non semplifica il compito di determinazione.
Per ottenere il numero di galassie satelliti di M 94 gli astronomi hanno preso immagini composite della zona, coprendo 12 gradi quadrati del cielo notturno e acquisendo al tempo stesso molto rumore, tra cui i raggi cosmici e la luce deviata che rendono più arduo osservare oggetti deboli. Per essere sicuri di non "perdersi" qualche galassia, i ricercatori hanno aggiunto all'immagine galassie artificiali molto deboli per verificare se gli algoritmi fossero stati in grado di rintracciarle. Dato l'esito positivo sembra di poter stabilire con certezza che intorno a M 94 di galassie nane satelliti ce ne siano soltanto due.