Juno osserva Io durante il fly-by del solstizio
loading

Il 21 dicembre 2018 la sonda NASA si avvicina a Io e approfitta per catturare suggestive e importanti immagini dell'attività vulcanica del satellite di Giove


Fonte NASA


Il satellite Io e il pennacchio vulcanico ripreso da Juno il 21 dicembre 2018.
Il satellite Io e il pennacchio vulcanico ripreso da Juno il 21 dicembre 2018. Crediti NASA

Nuove immagini del satellite gioviano Io sono giunte dalla sonda Juno durante il 17° fly-by portato a termine il 21 dicembre 2018. Un'ora di fuoco osservativo portato avanti dalla JunoCam, dallo Stellar Reference Unit (SRU), dal Jovian Infrared Auroral Mapper (JIRAM) e dall'Ultraviolet Imaging Spectrograph (UVS) hanno mostrato le regioni polari della luna oltre a una eruzione vulcanica molto evidente. 

La prima immagine è stata acquisita il 21 dicembre alle ore 12, seguita da una alle 12.15 e una terza alle 12.20 UTC, prima dell'ingresso di Io nell'ombra del pianeta Giove. 

I punti osservati da SRU. Crediti NASA/Juno
I punti osservati da SRU. Crediti NASA/Juno

Le immagini mostrano una luna illuminata a metà con un punto brillante proprio appena oltre il terminatore: si tratta di uno sbuffo che si erge al di sopra dell'ombra proiettata dal pianeta e che emerge su un terreno che invece si trova già in fase notturna. 

Alle 12.40 Io si trova in totale ombra ma la luce riflessa dalla luna Europa consente di mantenere una certa illuminazione. L'immagine di SRU (nato per fare da navigatore stellare e quindi ottimo nei momenti in cui gli oggetti sono deboli) evidenzia una struttura principale più brillante che dovrebbe essere la firma della radiazione in entrata, a ricordare il ruolo di Io nell'alimentazione delle fasce radiative di Giove, mentre le strutture rimanenti sono il bagliore dell'attività proveniente da diversi vulcani.  

JIRAM ha osservato spot sia nel lato diurno sia in quello notturno benché non sia progettato per lo studio dei satelliti. Il suo infrarosso consente però un ottimo studio dei vulcani di Io nei momenti di avvicinamento. 

La missione Juno dovrebbe concludersi a Luglio 2021 salvo estensioni. 

Io ripreso il 21 dicembre dalla sonda Juno. Crediti NASA/Juno
Io ripreso il 21 dicembre dalla sonda Juno. Crediti NASA/Juno