Una collisione per i misteri di Urano
loading

Tra 3 e 4 miliardi di anni fa, una collisione con un corpo grande almeno due volte la Terra potrebbe spiegare tante caratteristiche del pianeta Urano


Fonte https://www.nasa.gov


Simulazione del crash subito da Urano. Crediti Durham University
Simulazione del crash subito da Urano. Crediti Durham University

L'inclinazione del pianeta Urano, unica nel nostro Sistema Solare e di circa 90° e simulazioni di fine 2018 portate avanti dalla Durham University mostrano come la causa più probabile di questa caratteristica possa essere la collisione con un corpo roccioso grande almeno due volte la Terra attuale. 

Urano è anche il solo pianeta a non avere un calore interiore in uscita. Ha anelli ma decisamente più deboli rispetto a quelli di Saturno. Si tratta quindi di un pianeta del tutto particolare e le simulazioni mostrano come collisione e modellizzazione di Urano siano avvenute probabilmente nel giro di poche ore. 

L'oggetto che ha colpito Urano potrebbe addirittura essere ancora in giro per il Sistema Solare, troppo distante per poter essere osservato. Tutto questo andrebbe bene anche per la teoria del fantomatico Planet X.

La collisione sarebbe avvenuta da 3 a 4 miliardi di anni fa, probabilmente prima della formazione delle grandi lune del pianeta. Intorno a Urano dovrebbe essere stato presente un disco di materia dal quale, in seguito, le stesse lune si sarebbero poi formate. Lo stesso impatto avrebbe poi creato un guscio di ghiaccio in grado di bloccare il calore interno del pianeta.