Ghiaccio di acqua perenne nel Korolev Crater
loading

Una trappola fredda fa sì che il cratere Korolev, nell'emisfero nord di Marte, possa presentare del ghiaccio di acqua perenne. Immagini dettagliatissime della Mars Express.


Fonte NASA


Prospettiva di Korolev Crater, su Marte, ripreso da Mars Express. Credit: ESA/DLR/FU Berlin
Prospettiva di Korolev Crater, su Marte, ripreso da Mars Express. Credit: ESA/DLR/FU Berlin

L'immagine mostra il cratere Korolev, su Marte, ripreso in splendidi dettagli dalla sonda Mars Express, lanciata il 2 giugno 2003 e giunta sul pianeta rosso sei mesi dopo. Si festeggiano questo mese i 15 anni dall'orbital insertion della sonda e questa immagine è una splendida celebrazione di una simile mileston. 

Scattata dalla Mars Express High Resolution Stereo Camera (HRSC), l'immagine si compone di cinque strisce distinte combinate a formare una singola visione, con ogni striscia ripresa in una differente orbita

Korolev Crater abbraccia un'area dal diametro di 82 chilometri e si trova nel bassopiano dell'emisfero nord di Marte, appena a sud rispetto Olympia Undae (un terreno di dune che circonda parte della calotta polare nord). Si tratta di un esempio mantenuto benissimo e riempito di ghiaccio, con una zona centrale data da una cupola di 1.8 chilometri di ghiaccio perenne.

Topografia della zona del cratere Korolev.
Topografia della zona del cratere Korolev.

La presenza del ghiaccio di acqua perenne è un fenomeno interessante noto come cold trap (trappola fredda): l'aria in movimento sopra il deposito di ghiaccio si fredda e scende verso il basso creando uno strato di aria fredda che si deposita direttamente sulla superficie e agisce da guscio di protezione per il terreno. L'aria è un cattivo conduttore di calore e questo mantiene la zona sempre fredda.