Un pupazzo di neve per Saturno
loading

Nelle immagini della sonda Cassini spunta una parziale "fusione" tra Dione e Rhea, un gioco di prospettiva molto suggestivo che consente un rapido confronto delle due lune


Fonte NASA


Dione e Rhea ripresi da Cassini. Crediti Cassini/NASA
Dione e Rhea ripresi da Cassini. Crediti Cassini/NASA

L'immagine ripresa dalla sonda Cassini mostra una congiunzione con sovrapposizione di due lune saturniane, Dione e Rhea, in una suggestiva prospettiva ottenuta dalla sonda durante la sua attività intorno al pianeta con gli anelli. 

Dione si trova in alto e al momento dell'immagine si trovava a 1.1 milioni di chilometri da Cassini, mentre Rhea era mezzo milione di chilometri più distante. Il diametro di Dione è di 1.123 chilometri contro i 1.528 chilometri di Rhea, ma le dimensioni appaiono simili in base alla distanza relativa. 

Rispetto a Saturno, Dione si trova a una distanza confrontabile con quella che separa la Luna dalla Terra, in una orbita percorsa in appena 2.7 giorni. Rhea, invece, copre la propria orbita, più larga, in 4.5 giorni. 

Le lune hanno anche una albedo molto simile il che contribuisce a creare un effetto "pupazzo di neve" nell'immagine.