Sabato parte la missione cinese verso la faccia distante della Luna
loading

Storica missione cinese, che posizionerà un rover-lander sul lato nascosto della Luna al riparo dalle interferenze prodotte dalla Terra. Comunicazioni tramite l'orbiter Queqiao


Fonte Associazione AstronomiAmo


La Luna
La Luna

Sabato prossima la Cina effettuerà un lancio mirato a far scendere delicatamente un lander sul lato nascosto della Luna. Si tratta della missione Chang'e 4 e avrà il compito di studiare la faccia lunare a noi più ignota, le cui caratteristiche sono differenti da quelle registrate nella faccia a noi più familiare. 

La Cina ha già fatto atterrare il proprio "Coniglio di Giada" sul suolo lunare cinque anni fa e ha già pianificato la Chang'e 5 per il prossimo anno, destinata a tornare sulla Terra con un campione di suolo per la prima volta dal 1976. 

Chang'e 4 è una combinazione lander-rover che dovrà esplorare sopra e sotto la superficie lunare dopo l'arrivo al Von Karman crater dopo un viaggio di 27 giorni. Saranno effettuati studi radio-astronomici al riparo da interferenze provenienti dalla Terra, come invece accade sul lato a noi rivolto. La comunicazione con Terra avverrà tramite il satellite Queqiao (Magpie Bridge), lanciato a Maggio scorso.

La prima missione con umani della Cina risale al 2003, anno che ha visto il paese elevarsi a terza potenza spaziale dopo Russia e US. Due sono le stazioni spaziali cinesi lanciate, delle quali una ancora attiva, ed è già pianificato un lancio su Marte, con rover, per la metà degli anni Venti.

  • Finestra di lancio: 07/12/2018 18:15 - 07/12/2018 18:34 UTC
  • Base di lancio: Xichang Satellite Launch Center (CHN) Latitudine: 28,246017 - Longitudine: 102,026556 
  • Agenzie: China National Space Administration (CNSA Government) CHN 
  • Vettore: Long March 3B/E (Famiglia: Long March 3 B/E)  di China Aerospace Science and Technology Corporation (CASC Government) CHN