Ombre che si rincorrono nel disco di V4046 Sgr
loading

Osservazioni nell'ambito della survey Shine hanno consentito di osservare lo spostamento delle ombre sul disco dovute alla mutua orbita delle stelle centrali


Fonte “Mapping of shadows cast on a protoplanetary disk by a close binary system”, di V. D’Orazi (Inaf di Padova) et al. - Nature Astronomy (2018)


Proiezione di ombre sul disco che circonda il sistema binario V4046 Sgr. Crediti SPHERE/D'Orazi
Proiezione di ombre sul disco che circonda il sistema binario V4046 Sgr. Crediti SPHERE/D'Orazi

Di ombre sui dischi che circondano le stelle ne sono già state viste ma nel nuovo caso di V4046 Sgr esiste una spiegazione molto precisa. 
Osservazioni consumate tramite lo strumento SPHERE installato sul Very Large Telescope di ESO (survey Shine, Sphere Infrared Survey for Exoplanets) hanno infatti consentito di osservare uno spostamento delle ombre del tutto compatibile con la velocità di mutua rivoluzione delle due stelle che compongono V4046 Sgr: un sistema binario i cui due astri, muovendosi intorno al comune baricentro in un periodo di 2.4 giorni, determinano delle eclissi che si spostano lungo il disco circumstellare con un ritardo dovuto alla distanza del disco stesso, un ritardo che quindi - dovuto al viaggio della radiazione luminosa dagli astri al materiale - consente proprio di calcolare la distanza. 

Animazione del gioco di ombre di V4046. Crediti SPHERE/ESO/D'Orazi
Animazione del gioco di ombre di V4046. Crediti SPHERE/ESO/D'Orazi

Il disco di gas e polvere si compone di due anelli posti a 14 e 29 UA dalla doppia stella centrale mentre la profondità dell'ombra proiettata dipende dall'angolo di apertura del disco stesso (flaring angle) e dal suo spessore, il che ha consentito di tracciare una ottima geometria della struttura.

Notevole è la quantità di gas internamente al disco, il che mal si sposa con l'età stimata della stella visto che proprio la presenza di gas farebbe optare per una età più tenera rispetto alle aspettative di 20 milioni di anni, oppure a processi legati al sistema binario in grado di donare un aspetto più "giovanile".