Due colpi da ASKAP dalla lenta morte della Piccola Nube ai FRB sfuggiti a bassa frequenza
loading

Osservazioni estremamente dettagliate mettono in luce il processo che spegne la Piccola Nube mentre l'azione congiunta di ASKAP e MWA offre indizi sui Fast Radio Bursts


Fonte M. Sokolowski et al. No Low-frequency Emission from Extremely Bright Fast Radio Bursts. The Astrophysical Journal Letters, Volume 867, Number 1. 2018 October 29.


ASKAP
ASKAP

Due articoli insieme, entrambi ottenuti dai dati di ASKAP.

La morte galattica è uno dei temi sicuramente più in voga poiché rappresenta uno dei misteri più fitti ai quali fornire una risposta. In questa ottica giungono le dettagliatissime osservazioni di una galassia nana che si appresta a perdere il proprio ruolo di fabbrica stellare, osservazioni ottenute dall'Australian National University (ANU) e dal CSIRO attraverso l'Australian SKA Pathfinder (ASKAP). 

La galassia in questione è decisamente famosa, trattandosi della Piccola Nube di Magellano, ma le immagini ottenute sono tre volte più dettagliate rispetto alle precedenti, il che ha consentito di dimostrare l'interazione tra le galassie minori e l'ambiente in cui si muovono.
E' stato osservato un potente getto in uscita di gas di idrogeno, un materiale che dovrebbe servire a formare nuove stelle e che invece la galassia sta perdendo in una sorta di morte lenta e inesorabile. 
Si tratta della prima chiara osservazione in grado di misurare la massa che, persa dalla galassia nana, andrà ad alimentare il gigantesco Magellanic Stream che circonda la Via Lattea (N. M. McClure-Griffiths et al, Cold gas outflows from the Small Magellanic Cloud traced with ASKAP, Nature Astronomy - 2018).

Ancora ASKAP è riuscito a ottenere osservazioni di diversi Fast Radio Bursts (FRB ) molto brillanti, ma la vera notizia è che il Murchison Western Australia stava scansionando la stessa zona di cielo a frequenze inferiori senza riuscire a osservare alcunché. I due radiotelescopi osservavano la stessa zona di cielo allo stesso orario, uno di fianco all'altro. Un fenomeno decisamente importante e inatteso: entrambe le radio sorgenti non emettono a basse frequenze oppure il segnale è stato bloccato durante il viaggio verso la Terra.