Il feedback negativo di una AGN in doppia veste
loading

IRAS 17020+4544, già nota per un flusso in uscita osservabile a raggi X, mostra anche un potente vento di gas molecolare come feedback negativo alla formazione stellare


Fonte The Astrophysical Journal Letters (2018) - “Early Science with the Large Millimeter Telescope: an energy-driven wind revealed by massive molecular and fast X-ray outflows in the Seyfert Galaxy IRAS 17020+4544”, di Anna Lia Longinotti et al.


IRAS17020+4544 osservato da GMT e SDSS. Il punto brillante è l'AGN. CreditiDepartamento de Imagen y Diseño, Inaoe/A. Gómez-Ruiz/Sdss/Longinotti et al.
IRAS17020+4544 osservato da GMT e SDSS. Il punto brillante è l'AGN. CreditiDepartamento de Imagen y Diseño, Inaoe/A. Gómez-Ruiz/Sdss/Longinotti et al.

A 800 milioni di anni luce di distanza, il Gran Telescopio Milimétrico Alfonso Serrano (GTM) in Messico ha osservato una galassia simile alla nostra caratterizzata, però, da un forte vento di gas molecolare di monossido di carbonio, vento rappresentante una chiara evidenza di feedback negativo sulla formazione stellare della galassia ospite.

Due anni fa, osservazioni X avevano già rivelato la presenza di outflow di gas ionizzato molto caldo in uscita a velocità pari a un decimo della velocità della luce, un fenomeno che dovrebbe essere legato alla presenza di un buco nero supermassiccio attivo al centro della galassia (AGN ). Il problema principale è che IRAS17020+4544, questo il nome della galassia, brilla molto meno rispetto ai quasar "soliti". 

Il gas molecolare è stato osservato in una zona compresa tra duemila e ventimila anni luce di distanza dal nucleo attivo, una posizione decisamente diversa da quella occupata dal vento osservato in banda X posto, invece, nei pressi della zona centrale (meno di un millesimo di anno luce). 

Il gas molecolare viene allontanato a una velocità compresa tra 700 e 1.000 km/s, decisamente più lenta rispetto al flusso in uscita in banda X ma comunque molto alta rispetto alla velocità del gas molecolare in rotazione solidale con la galassia.