Verso Plutone e la Fascia di Kuiper con i gravity assists
loading

Presentato un possibile piano di volo fatto di gravity assists su Plutone e Caronte e in grado di portare la sonda a fare ulteriore visita nella Fascia di Kuiper


Fonte American Astronomical Society's Division for Planetary Sciences meeting


Composizione di Plutone e Caronte.Crediti NASA
Composizione di Plutone e Caronte.Crediti NASA

Un team del Southwest Research Institute, contando su fondi interni, ha elaborato un piano di volo per un futuro orbiter da inviare su Plutone, un piano a risparmio di carburante fatto di sorvoli e gravity assists tali da consentire anche un giro nella Fascia di Kuiper al termine del periodo in orbita

 

Il lavoro, unitamente ad altri risultati su Plutone, sono stati presentati all'American Astronomical Society's Division for Planetary Sciences meeting a Knoxville, Tennessee.

L'utilizzo dei gravity assists, secondo lo studio, consentirebbe l'osservazione di numerosi obiettivi scientifici di grande interesse con svariati cambi di direzione in grado di portare risultati per l'atmosfera di Plutone, per le sue lune e per l'interazione del vento solare. La spinta di Caronte sarebbe poi utilizzabile per uscire dal sistema e puntare la Fascia di Kuiper. La NASA ha sempre ritenuto di dover scegliere tra l'approfondimento di Plutone e la visita alla Fascia di Kuiper ma il piano di volo renderebbe possibili entrambi gli obiettivi con una singola missione. 

Sono dozzine le manovre previste intorno a Caronte sebbene il tour non sia ancora del tutto ottimizzato.