Il Solar Probe si volta verso la Terra
loading

Una immagine scattata da 27 milioni di chilometri dal Solar Probe mostra una Luna che timidamente sporge dal piccolo disco terrestre. Immagine della camera che sarà destinata alla corona solare


Fonte NASA Goddard Space Flight Center


Immagine del 25 settembre 2018 ottenuta dal Solar Probe in viaggio verso il Sole. Il punto brillante è la Terra mentre la forma allungata in basso è un riflesso. Crediti NASA/Parker Solar Probe
Immagine del 25 settembre 2018 ottenuta dal Solar Probe in viaggio verso il Sole. Il punto brillante è la Terra mentre la forma allungata in basso è un riflesso. Crediti NASA/Parker Solar Probe

Il 25 settembre 2018 il Solar Probe in viaggio verso il Sole, passando prima per il gravity-assist di Venere, si è voltato verso la Terra scattando una immagine con la Wide-field Imager for Solar Probe (WISPR) camera dalla distanza di 27 milioni di chilometri. La camera è destinata alla ripresa delle strutture nella corona del Sole ma per adesso rivela la presenza di un bulge nel lato destro del nostro pianeta : nulla di anormale, si tratta della Luna che fa capolino dal nostro pianeta.

Nel campo sono presenti anche le Pleiadi e le stelle Betelgeuse e Bellatrix in Orione, allungate a causa dei riflessi sul bordo del sensore.

La Luna sporge dal disco terrestre, ingrandito dall'immagine di WISPR. Crediti NASA/Solar Probe
La Luna sporge dal disco terrestre, ingrandito dall'immagine di WISPR.
Crediti NASA/Solar Probe