ASKAP raddoppia il numero di FRB catturati
loading

ASKAP, Australian Square Kilometer Array Pathfinder, rivela venti Fast Radio Burst in un anno, con importanti conferme sulla distanza del fenomeno e con una ipotesi di massima energia sprigionabile


Fonte Nature - “The dispersion–brightness relation for fast radio bursts from a wide-field survey“, di R. M. Shannon et al.


Rappresentazione di ASKAP. Crediti OzGrav, Swinburne University of Technology
Rappresentazione di ASKAP. Crediti OzGrav,
Swinburne University of Technology

Un array di radiotelescopi situato in Australia ha raddoppiato in un anno soltanto il numero di Fast Radio Bursts (FRB) conosciuti alla data della scoperta: venti lampi in un anno, raddoppiando quindi il numero di FRB scoperti dal 2007. L'array è l'Australian Square Kilometer Array Pathfinder (ASKAP) e ha dimostrato come i lampi osservati provengano dall'universo più remoto: per dimostrarlo vengono analizzati i ritardi con i quali le diverse frequenze del lampo vanno a colpire la parabola. Questi ritardi sono dovuti al diverso modo di attraversare il gas intergalattico da parte delle lunghezze d'onda del lampo e proprio questa differenza è indice di quanta materia un FRB possa aver attraversato. 

I dati sembrano far propendere per l'esistenza di un limite massimo di energia raggiungibile dai FRB, stimato in circa cento miliardi di volte l'energia emessa dal Sole in un millisecondo.