Quanti pianeti in fascia abitabile?
loading

Uno studio del CfA riprende i dati di Kepler per stabilire quanti siano i pianeti simil-terrestri a occupare zone vivibili, o pseudo tali, intorno alle proprie stelle.


Fonte Phys.org


Una catalogazione dei pianeti in base alla fascia di abitabilità stellare. Credit: Kane et al. 2016 Il numero di esopianeti si amplia sempre di più e man mano che le risoluzioni migliorano ci si accorge che i pianeti terrestri sono nettamente più numerosi dei parenti gassosi, il che riporta ovviamente al tema di fascia abitabile e di potenzialità di vita su questi corpi celesti.  La Terra è situata nel punto giusto, in cui è possibile avere acqua in tutti e tre gli stati fisici possibili, ma cosa si può dire degli altri esopianeti probabilmente rocciosi osservati intorno a altre stelle? Guillermo Torres del Centre for Astrophysics, insieme a suoi colleghi, ha dato vita a una catalogazione dei pianeti scoperti da Kepler giungendo a un catalogo in grado di esprimere i migliori candidati per una eventuale abitabilità. Certo, la fascia abitabile è un concetto altamente dinamico, quindi sono state prese due visioni: una ottimistica, con una fascia molto ampia, e l'altre più restrittiva in termini di requisiti.  Più in particolare sono state previste quattro aree, in base a due parametri: la zona abitabile, restrittiva o ottimistica, e il raggio del pianeta, superiore o inferiore ai 2 raggi terrestri. Andando a popolare il diagramma, sono stati ottenuti i seguenti dati:  fascia ristretta e pianeti con raggio planetario inferiore ai due raggi terrestri: 20 candidati;  fascia ottimistica con raggio planetario inferiore ai due raggi terrestri: 29 candidati; fascia ristretta a prescindere dal raggio: 63 candidati;  fascia ottimistica a prescindere dal raggio: 104 candidati. Buona ricerca! {{esolunecercasi}}