Terzan 5, raro ed antico ammasso globulare
loading

A circa 19.000 anni luce da noi, verso il centro galattico, nella Costellazione del Sagittario, è posto Terzan 5. Questo oggetto è stato identificato circa quaranta anni fa ed allora classificato come


Fonte Phys.org


A circa 19.000 anni luce da noi, verso il centro della Via Lattea, nella Costellazione del Sagittario, è posto Terzan 5. Questo oggetto è stato identificato circa quaranta anni fa ed allora classificato come ammasso globulare. Uno studio portato avanti di recente grazie ai dati raccolti dallo strumento ad ottiche adattive Multi-conjugate Adaptive Optics Demonstrator montato sul VLT dell'ESO, incrociati con quelli di Hubble e del telescopio KECK hawaiano, ha però permesso ad un team di astronomi guidato da ricercatori italiani di scoprire che, in realtà, Terzan 5 ha differenti caratteristiche rispetto a tutti gli altri ammassi globulari a noi noti. La sua composizione, infatti, presenta tipi di stelle con elementi ed età molto diversi, arrivando ad avere una differenza anche di 7 miliardi di anni. Questo grande divario nell'età dei due gruppi di stelle, alcune di 12 miliardi di anni, altre di 4,5, suggerisce che nell'ammassio ci siano stati due diversi processi di formazione stellare, uno in tempi remoti, essendo presenti stelle molto antiche, ed uno relativamente più recente. Diversamente, se ci fosse stato un processo di formazione continua, avremmo certamente trovato una “continuità” anche nell'età delle componenti. La sorprendente circostanza, come spiega lo studio, è probabilmente dovuta alla presenza originaria di una regione di formazione stellare piuttosto massiccia (nell'ordine di almeno 100 milione di masse solari), con elevate quantità di gas in grado di permettere due distinti processi di formazione, a distanza di miliardi di anni l'uno dall'altro.  Le caratteristiche di Terzan 5, con le sue vecchie stelle, ne fanno un fossile della nostra Galassia, ossia un oggetto molto antico, nato probabilmente proprio ai suoi albori, che fornirà, senz'altro, eccezionali informazioni sulla storia della Via Lattea, oltre che sulla formazione e sulla composizione delle galassie in generale. L'importanza della scoperta, tuttavia, non si limita a questo, in quanto l'aver ritrovato simili caratteristiche anche nei grandi agglomerati che si osservano in galassie con formazione stellare in corso a grande distanza, suggerisce che i processi di formazione delle galassie siano stati simili nell’Universo locale ed in quello remoto dei quali Terzan 5 potrebbe, quindi, rappresentare il legame ancora in vita.  {{terzanpulsar}}