Una spinta indietro al tempo di formazione di dischi circumstellari
loading

La sensibilità di ALMA consente di osservare un disco di accrescimento intorno a una protostella di appena diecimila anni. Si chiama HH 122 e si trova in Perseo


Fonte ALMA Observations of the Very Young Class 0 Protostellar System HH211-mms: A 30 au Dusty Disk with a Disk Wind Traced by SO? - The Astrophysical Journal (Chin-Fei Lee et al.)


  Un piccolo disco di accrescimento è stato scoperto intorno a una delle più giovani protostelle scoperte a oggi tramite le osservazioni di ALMA e la scoperta pone un vincolo più forte sulla teoria di formazione dei dischi anticipando la possibilità della loro formazione rispetto a quanto non si fosse pensato fino a settembre 2018. In più è stato osservato un flusso rotante in uscita che potrebbe rappresentare un vento in grado di diminuire il momento agolare del disco facilitandone la formazione. L'osservazione sembra remare a favore di una linearità tra crescita del raggio del disco e aumento della massa della protostella, spezzando una lancia a favore del paradigma "crescita rapida e precoce". Il disco è stato osservato intorno alla protostella HH 211 in Perseo, distante da noi 770 anni luce e con una età di appena 10 mila anni accompagnata a una massa di 0.05 masse solari.  Il disco viene osservato quasi di taglio e ha un raggio di circa 15 UA.