Un ammasso nascosto dietro un quasar
loading

Ciò che finora era ritenuto essere un quasar singolo svela la reale natura di ammasso galattico. La potente luce del quasar ha nascosto, fino a oggi, le altre componenti dell'ammasso


Fonte The Clusters Hiding in Plain Sight (CHiPS) survey: A first discovery of a massive nearby cluster around PKS1353-341 - The Astrophysical Journal (McDonald et al.)


Credit: Taweewat Somboonpanyakul PKS 1353-341 è sempre stato ritenuto un quasar isolato e molto brillante, distante appena 2.4 miliardi di anni luce dalla Terra. In realtà la sua estrema luminosità ha nascosto, finora, un ammasso galattico vero e proprio composto da centinaia di galassie individuali a circondare un buco nero estremamente massiccio, il quasar già noto. La massa totale dell'ammasso è stimata in 690 trilioni di masse solari, contro i 400 miliardi di masse solari della nostra Via Lattea, mentre il buco nero ha una massa stimata in 46 miliardi di masse solari. CIò che stiamo vedendo è quindi una fase molto breve, cosmologicamente parlando, della vita del quasar, fase caratterizzata dalla caduta di materiale nel buco nero e conseguente accensione del quasar a livelli estremamente elevati. Così come è stato scoperto questo ammasso, quindi, altri quasar potrebbero nascondere oggetti simili e la ricerca è appena iniziata.