Il primo CME extra-solare
loading

I dati di Chandra evidenziano un loop di materiale emesso dalla stella HR 9024, distante 450 anni luce da noi. Un comportamento anomalo che potrebbe essere un salvacondotto per eventuali pianeti abita


Fonte Suppression of Coronal Mass Ejections in Active Stars by an Overlying Large-scale Magnetic Field: A Numerical Study - The Astrophysical Journal (Julián D. Alvarado-Gómez et al.)


La prima espulsione di massa coronale (CME) da parte di una stella diversa dal Sole è stata osservata nella stella HR 9024, distante 450 anni luce e con una massa pari a tre masse solari. Il report è stato pubblicato a fine Luglio 2018 e si basa sui dati di Chandra di dieci anni prima, analizzati al fine di riscontrare variazioni in lunghezza d'onda legate alla corona stellare. I dati hanno evidenziato un loop di materiale espulso e ricaduto sulla stella, con una massa in linea con le previsioni ma una energia emessa nettamente al di sotto delle stesse. L'anomalia potrebbe essere spiegata con il forte campo magnetico stellare, così come i ripetuti rimbalzi del materiale all'interno del loop osservato. Se questo fosse vero, si trattarebbe anche di una forma di tutela verso eventuali forme di vita presenti sui pianeti in orbita.