Da M31 un aiuto alla comprensione dei nuclei galattici
loading

Tramite il telescopio da 2.7 metri del McDonald Observatory è stato possibile, a metà 2018, caratterizzare con dettagli maggiori la popolazione della zona centrale della galassia di Andromeda in termi


Fonte The stellar populations of the central region of M31 - arXiv (R.P. Saglia, M. Opitsch et al.)


Tramite il telescopio da 2.7 metri del McDonald Observatory è stato possibile, a metà 2018, caratterizzare con dettagli maggiori la popolazione della zona centrale della galassia di Andromeda in termini di proprietà semplici come età, metallicità, temperatura. Quattordici notti di osservazione per rivelare una età mediamente superiore ai 10 miliardi di anni contro i 4-5 miliardi di anni delle stelle del disco galattico. I 100 arcosecondi centrali, soprattutto, sono dominati da stelle molto antiche e ricche di metallo. Il bulge e la barra di M31 hanno metallicità tipiche solari mentre l'età delle stelle di bulge e quelle di barra sono rispettivamente di 10 e 13 miliardi di anni in media, a indicare uno scenario di formazione diviso almeno in due step.  Un bulge si forma insieme al disco primordiale a partire da un collasso quasi monolitico. Su larga scala, il proto-disco forma una barra e le stelle in questa zona sono tipicamente più antiche.